Cucina

Zuppa di pesce Caciucco Livornese

Zuppa di pesce Caciucco Livornese
Redazione

Il Caciucco è una zuppa di pesce tipica di Livorno, anche se ne esiste una variante della zona di Viareggio. E’ un piatto povero che in origine veniva preparato dai pescatori con gli avanzi del pescato che non veniva venduto.

E’ un piatto unico che deve essere servito ben caldo in scodelle o piatti fondi su una fetta di pane toscano abbrustolito ed insaporito con l’aglio. Nonostante sia una portata di pesce, questo piatto dal gusto pieno e ricco si sposa bene con un vino rosso e giovane (particolarmente indicato è il Montescudaio rosso).

L’influenza straniera è molto sentita ancora oggi in questa zona e riporta al periodo dei Medici quando Livorno fu dichiarata porto franco e venne popolata da gente proveniente da tutto il mondo (olandesi, tedeschi, siriani, ebrei, saraceni, armeni). Questo “multietnia” del ‘500 è palpabile sia nei luoghi di culto che nelle tradizioni locali.

Il Caciucco richiede un paio di ore di cottura più la preparazione del pescato ed è una ricetta adatta anche ai cuochi meno provetti. Generalmente vengono impiegati polpo, seppie, palombo o tranci simili di pesce, scorfano, gallinella, crostacei misti (cicale, scampi e gamberi), cozze, pomodori pelati, aglio, salvia, peperoncino e un pò di vino rosso.

L’unica accortezza sono le cotture dei vari pesci: polpo e seppie si possono rosolare in casseruola mentre gli altri pesci, sempre tagliati a pezzi, si fanno bollire in abbondante acqua. Le cozze vengono aggiunte quando tutto il pesce è cotto ed unito ai pelati, in quanto necessitano di pochi minuti per aprirsi ed essere pronte.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cucina

Altro in Cucina