App

WhatsApp farà anche le chiamate, sfida aperta a Viber e Skype

WhatsApp farà anche le chiamate, sfida aperta a Viber e Skype
Gianluca Simeone
Nuove sfide attendono WhatsApp dopo la sua acquisizione da parte di Facebook alla cifra record di 19 miliardi di dollari. Infatti, al World Mobile Congress in svolgimento in questi giorni a Barcellona, è arrivata la notizia, per certi versi dirompente, che la app di instant messaging più utilizzata al mondo nel prossimo futuro approderà ai servizi di telefonate su internet.
Con questa mossa, dunque, WhatsApp entra in diretta concorrenza con tutti quei programmi che hanno basato la loro leadership di mercato sui servizi voce, a partire dal colosso Skype per arrivare ad insidiare altri software di successo come Viber.
Chi si era lamentato del black out che aveva colpito l’applicazione solo sabato scorso, imputando il disservizio all’acquisizione da parte di Facebook, ha dunque ricevuto una risposta più che esaustiva circa il rinnovato impegno del nuovo gruppo nei confronti di WhatsApp. Peraltro, lo stesso creatore della app, il CEO Jan Koum, ha tranquillizzato i suoi 465 milioni di utenti nel mondo precisando che la nuova strategia non comporterà un abbandono della messaggistica istantanea.

Nell’ambito dei servizi voce su internet, si sta giocando una partita cruciale alla quale partecipano giganti del settore informatico come Microsoft con il suo Skype, Blackberry con il suo Messenger, il colosso giapponese Rakuten fresco dell’acquisizione di Viber. Un mercato in continuo fermento, nel quale anche il gruppo capitanato da Zuckerberg vuole entrare per giocare la sua partita: a conti fatti, la ragione dell’interessamento e poi dell’acquisto di WhatsApp potrebbe risiedere proprio in tale specifico interesse da parte del colosso di Menlo Park.

whatsapp-skype-viber

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

App

Altro in App