Attualità

Viaggio ad Assisi: tra medioevo e spiritualità

Viaggio ad Assisi: tra medioevo e spiritualità
Cristina Garbero

Nel cuore della verde Umbria, c’è una citta che conserva intatto il suo fascino medievale e spirituale: stiamo parlando della splendida Assisi, patria di San Francesco e Santa Chiara.

Il punto da cui partire non può essere che la Chiesa Nuova, dove si dice sia nato San Francesco anche se altre fonti sostengono che vide la luce in una piccola stalla non lontano da qui poi divenuta l’Oratorio di San Francesco.

E proprio il Santo Patrono d’Italia e Santa Chiara vennero battezzati nella meravigliosa cornice della Cattedrale di San Rufino, altra tappa imperdibile durante il vostro viaggio ad Assisi.

A pochi passi dalla Cattedrale vi è un luogo estremamente significativo per la vita del di San Francesco: fu nella Basilica di Santa Maria Maggiore che si spogliò di tutti i suoi averi ed i beni terreni per dedicarsi interamente ai poveri e agli ultimi. Bellissima la Sala della Rinuncia con opere che riguardano proprio questi momenti.

Poco lontano da Assisi, ma comunque sempre facilmente raggiungibile, consigliamo di fermarvi a rinfrancare membra e spirito all’Eremo di San Damiano con la sua chiesetta di origini antichissime risalendo, essa, al IX secolo d.C.

Tutto, in questa città collinare umbra, parla della vita di San Francesco, ma una volta terminati i vostri percorsi tra chiese e santuari, potrete dedicarvi alla contemplazione del bellissimo panorama che si gode dalle mura. Il vostro sguardo si perderà tra dolci colline e pendii verdi tipici di tutta la regione umbra.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità