Hardware

Venduto all asta Apple1 di Steve Jobs

Venduto all asta Apple1 di Steve Jobs
Gianluca Simeone

La prematura scomparsa di Steve Jobs è stata sicuramente un duro colpo per Apple e per i suoi fan, trovarsi d’un tratto senza il proprio numero uno, senza l’anima portante di un’azienda tra le prime al mondo, vuol dire rivedere tutti i piani di sviluppo dei prossimi anni.

Lo stesso Steve Jobs però, ha lasciato al mondo intero e ai suoi estimatori, molti ritrovati tecnologici di sua stessa invenzione e non, che sono stati battuti all’asta qualche giorno fa. Tra tutti i ritrovati è spiccato il primo personal computer costruito interamente da Jobs, con l’aiuto dell’amico Steve Wozniak, nel garage di casa sua.

Parliamo dell’Apple 1, così è stata ribattezzata questa primordiale forma di personal computer, costruito nel lontano 1976 aveva a disposizione un processore da 1 MHz, 4 Kb di memoria RAM, un display da 42 righe x 24 ed una tastiera alfanumerica.  All’epoca il computer è stato venduto in soli 200 esemplari ed lo stesso Jobs a tentare di venderlo casa per casa ad un prezzo di 666$. Le specifiche tecniche di questo computer ovviamente ora sembrano improbabili, ma durante quel periodo, potevano dar vita ad una macchina in grado di elaborare calcoli, che oggi le nostre calcolatrici tradizionali fanno in un millisecondo.

asta apple 1Durante l’asta che ha visto come unico protagonista indiscusso l’Apple 1, erano presenti tutti i maggiori esperti di informatica e collezionisti da ogni parte del mondo. Il cimelio battuto dalla famosa casa d’aste tedesca Breker, è stato acquistato da un compratore anonimo per l’esorbitante cifra di 500mila euro, un’esborso a dir poco astronomico per un computer che ha fatto la storia.

Oltre la scomparsa del compianto Steve Jobs che ha inciso notevolmente sul prezzo finale dell’asta, è da tenere conto della quasi irreperibilità di questo cimelio, si stima infatti, che ce ne siano una quarantina di pezzi in tutto il globo terrestre.

Un altro prodotto Apple perciò è entrato nella storia dell’informatica, non per le vendite record o per la tecnologie innovative utilizzate, ma per il prezzo più alto a cui è stato venduto, chissà se altri cimeli ancora nascosti saranno capaci di creare così tanta aspettativa.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hardware

Altro in Hardware