Cronaca

Tornado caduti ad Ascoli, trovato il corpo carbonizzato di un pilota

Tornado caduti ad Ascoli, trovato il corpo carbonizzato di un pilota
Redazione

Nella giornata di ieri, la situazione ad Ascoli Piceno è diventata drammatica: due Tornado, ovvero due particolari aerei militari, usciti per un’esercitazione, si sarebbero scontrati in volo, e dei quattro piloti non si sarebbe ancora trovata traccia fino a questa mattina quando, dopo il ritrovamento dei tesserini, è stato rinvenuto il primo corpo di uno dei piloti, morto carbonizzato e ritrovato in una fusoliera del mezzo.

Coloro che si trovavano nei pressi dell’accaduto, hanno sostenuto di aver sentito un grosso boato e la terra che tremava, aggiungendo che se lo scontro fosse avvenuto ad una quota più bassa, probabilmente la situazione sarebbe stata apocalittica. 
Le persone che hanno assistito all’impatto, seppur da lontano, tra i due aerei hanno sostenuto di aver visto uno dei quattro piloti riuscire a lanciarsi fuori dall’aereo prima dello scontro, anche se degli altri tre militari, tra cui anche una donna, non si hanno notizie.

Continuano dunque le ricerche disperate dei rimanenti tre militari: nei pressi dello scontro, oltre ai vari frammenti di aereo, sono stati trovati i tesserini di due dei quattro coinvolti nell’incidente ed un paracadute di colore arancione. 
Nella scorsa giornata, oltre alle ricerche, ad essere impegnati sono stati anche i pompieri, i quali hanno dovuto spegnere le fiamme dell’incendio procurato dalla caduta dei detriti infuocati degli aerei, che fortunatamente sono caduti in una foresta vicino alla zona abitata di Ascoli Piceno.

E’ comunque polemica aperta nei confronti delle forze militari e per il modo d’addestrare le reclute ed i piloti nell’utilizzare questi mezzi: i testimoni affermano di aver notare che i due Tornado erano troppo bassi e volavano troppi vicini, e che quindi l’impatto era inevitabile. 
Le ricerche dei rimanenti tre dispersi proseguono.

tornado-ascoli

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca