Cinema

To the Wonder un film con un cast stellare

To the Wonder un film con un cast stellare
Fulvio Guerci

“To the wonder“, il settimo lungometraggio nell’ormai quarantennale carriera di Terrence Malick, è destinato a dividere, ancora una volta, pubblico e critica come già successo per il maestoso “The Tree of Life” nemmeno due anni or sono.  Con un cast stellare che annovera Ben Affleck, Javier Bardem, Rachel Weisz, Rachel McAdams e Olga Kurylenko, e ambientato tra l’Europa e quell’America (Oklahoma) che Malick conosce bene, “To the wonder” non ha una vera e propria trama, ma vive di suggestioni e di situazioni solo evocate e che ruotano attorno al dramma di una coppia:

Neil (Affleck) e Marina (Kurylenko) si sono conosciuti a Parigi e in America cercano un riparo dal loro passato; ma gli eventi -il ritorno di vecchie fiamme- porteranno dei mutamenti nella loro esistenza che comincerà ad intrecciarsi con quella di Padre Quintana, un sacerdote spagnolo in crisi con la fede e incapace di vivere la propria vita.

In un film insolitamente corto (112′) rispetto agli standard a cui ci ha abituati, e che per molti costituisce una sorta di prequel proprio a “The Tree of Life”, Malick mette in scena un dramma romantico. Il suo interesse, più che verso la storia e una struttura narrativa tradizionale, va ancora una volta ai personaggi e alla volontà di esulare dal contingente per parlarci di qualcosa di eterno ed invisibile: la contemplazione da parte dei protagonisti delle “meraviglie” del titolo, il rapporto tra uomo e donna, la fede.

Il cinema di Malick è fatto di immagini di sfolgorante bellezza che dilagano sullo schermo, ancora una volta a scapito dei dialoghi: nonostante la presenza di ben quattro lingue parlate, sono ridotti all’osso se non praticamente assenti. La rappresentazione, da parte del regista texano, dell’amore e della sua perdita non si allontana molto dagli stilemi del cinema: tuttavia, conserva ancora una fragilità nel tocco e una visionarietà che, nell’attuale panorama cinematografico, rende ogni suo film un capolavoro e, anche per i suoi detrattori, un ‘evento’ che non si può mancare

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Altro in Cinema