Cronaca

Suicida David Rossi, manager della Monte dei Paschi di Siena

Suicida David Rossi, manager della Monte dei Paschi di Siena
Fulvio Guerci

 

L’onda di scandalo che ha travolto la banca Monte Dei Paschi di Siena continua a mietere vittime tra gli alti dirigenti, non solo ormai in senso lavorativo, ma anche, purtroppo, dal punto di vista umano. David Rossi, 51enne responsabile dell’area comunicazione della banca senese, si è tolto la vita presumibilmente gettandosi dalla finestra del suo ufficio della sede centrale del capoluogo toscano.

Ieri sera dopo le 20.30 il manager ha deciso di farla finita compiendo un balzo sulla strada adiacente al palazzo di Rocca Salimbeni, sede storica del Monte dei Paschi di Siena; primo ad accorgersi del terribile accaduto è stato il suo segretario che, dopo aver notato la finestra dell’ufficio aperta, l’assenza del responsabile della comunicazione e aver scorto una figura riversa a terra sulla stradina, altro non ha potuto fare che chiamare i soccorsi. Una volta giunti sul luogo gli operatori presenti sull’ambulanza non hanno potuto fare altro che accertare la morte di Rossi, che lascia la moglie non prima di averle lasciato “in eredità” un foglietto accartocciato con su scritta una lapidaria frase “Ho fatto una cavolata”.

Dopo i diversi pezzi grossi della Banca Monte dei Paschi di Siena colpiti dalle indagini trasversali e costretti ad abbandonare il proprio posto, su tutti l’ex presidente Giuseppe Mussari al quale tra l’altro in questi giorni è stata recapitata una richiesta di maxi-risarcimento da parte dell’istituto senese, nulla lasciava presagire che qualcuno sarebbe potuto giungere a tanto.

Gli inquirenti si sono già messi al lavoro per cercare di definire la situazione e attestare in primis che si tratti realmente di suicidio; insospettisce infatti il fatto che il manager, impegnato anche come vicepresidente del Centro internazionale di arte e cultura di Palazzo Te e come membro del consiglio di amministrazione di Vernice per i progetti culturali, non risultasse sino ad oggi indagato dopo peraltro una perquisizione compiuta presso la sua abitazione. In attesa dello sviluppo delle indagini in merito alla morte di Rossi, il pool che indaga sulle vicende finanziarie del Monte dei Paschi di Siena, guidato dal procuratore Nicola Marini, e dai sostituti Antonino Nastasi e Aldo Natalini, prosegue il suo lavoro senza sosta.

Monte-dei-Paschi-di-Siena

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca