Calcio

Stramaccioni si prende le colpe per la sconfitta con la Fiorentina

Stramaccioni si prende le colpe per la sconfitta con la Fiorentina
Pietro Gagliardi

L’Inter non subiva quattro gol dalla Fiorentina da tredici anni: era il sette maggio del 2000, i viola allora allenati da Trapattoni in quell’occasione addirittura si imposero a San Siro. Stavolta è stato lo stadio Franchi il teatro della disfatta nerazzurra, a margine della quale l’allenatore Andrea Stramaccioni si è completamente addossato le colpe del ko.

Il mea culpa di Stramaccioni nell’analisi del match è iniziato proprio a partire dai gol incassati, con le doppiette siglate da Ljajic e Jovetic che hanno reso nera la domenica sera interista. Il mister ha affermato infatti che le disattenzioni messe in evidenza sono state frutto principalmente della stanchezza accumulata dopo il match di Europa League contro il Cluj, ed ha ritenuto dunque di aver sbagliato completamente la lettura del match, non concedendo risposo ai calciatori che più avevano risentito delle fatiche europee.

Stramaccioni ha ritenuto di aver mantenuto in formazione troppi elementi che già in otto giorni avevano affrontato le sfide contro il Chievo ed i romeni, e la squadra ha così finito col naufragare sotto il peso di fatica e disattenzioni tattiche. L’allenatore romano ha inoltre sottolineato come la sua squadra soffra spesso anche sul piano della concentrazione, non riuscendo spesso a dar seguito a una bella vittoria come già era accaduto in passato, senza trovare mai la giusta continuità di rendimento.

Il mea culpa del tecnico basterà a placare la furia del presidente Massimo Moratti? questo non è dato sapersi. L’unica certezza è che i nerazzurri stanno oppicando in campionato da troppe giornate ormai e, dopo aver collezionato alcune sonore figuracce, hanno ceduto il terzo posto anche ai rivali del Milan che affronteranno domenica prossima nel derby della Madonnina. Inutile dire che la gara di ritorno di Europa League e la stracittadina potrebbero rilanciare o affossare definitivamente il rapporto tra “Strama” e la società.

andrea-stramaccioni

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio