Estero

Graz, Amsterdam, Zurigo e Parigi: le spiagge arrivano in città

Graz, Amsterdam, Zurigo e Parigi: le spiagge arrivano in città
Cristina Garbero

Con la crisi economica che mette alle strette un po’ tutti i paesi europei, le grandi città si stanno attrezzando per offrire delle “vacanze alternative” a cittadini e turisti, letteralmente portando spiagge, litorali e giochi d’acqua sin dentro alle metropoli.

Nel vecchio continente sono ormai molte le città attrezzate a questo genere di attrazioni.Vediamo le principali.

Se avete intenzione di visitare le vicine Austria e Svizzera, mettere in valigia ciabatte e costume potrebbe essere una buona idea. A Graz, per esempio, sorge la spiaggia ribattezzata “Graz Beach” che, aperta sino a fine settembre, offre la possibilità di surfare sul fiume Mur o prendere il sole sul litorale a sorseggiare un buon cocktail.

Zurigo, la più grande città svizzera, ospita invece il più alto numero di stabilimenti cittadini.
In centro troviamo il il Seebad Utoquai suddiviso in tre parti: una per gli uomini, una per sole donne ed una zona mista. Trampolini e piattaforme galleggianti garantiscono il massimo divertimento in acque limpide. Frequentatissimo anche il Seebad Enge, sul lago di Zurigo, dal quale si può apprezzare una panoramica mozzafiato sulle Alpi.

Spostandosi in Olanda, ad Amsterdam, nella zona del porto, sorge lo Strand Zuid che si estende per 2.000 metri quadrati e può essere coperto in caso di pioggia mentre molto frequentata è anche la Blijburg aan Zee, nella parte orientale. La sera si può danzare illuminati dai falò sulle note di un Dj.

Ormai consolidata da anni è anche la vita da spiaggia parigina in riva alla Senna nella capitale francese.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Estero

Altro in Estero