Film

Siani attore e regista con “Il Principe Abusivo”

Siani attore e regista con “Il Principe Abusivo”
Fulvio Guerci

La spumeggiante verve comica di Alessandro Siani questa volta sia fa in due: il popolare attore partenopeo debutta dietro la macchina da presa con “Il Principe Abusivo” in uscita il 14 febbraio nelle sale italiane. Al fianco del comico napoletano una schiera di attori: dall’amico Christian De Sica a Sarah Felberbaum (“Maschi contro femmine”), da Marco Messeri all’attrice/cantante Serena Autieri (ex interprete della soap “Un posto al sole”). Siani è uno squattrinato proletario che si innamora di un’affascinante e viziata principessa (la Felberbaum). Per conquistarla dovrà fare tesoro dei consigli del ciambellano (De Sica) che, come una sorta di Pigmalione, cerca di “educarlo” alle raffinatezze del bel mondo. Ma a sua volta il ciambellano s’invaghisce di una bellissima fruttivendola (Autieri) e dovrà farsi istruire dal suo allievo per “abituarsi” allo stile di vita plebeo e conquistarne il cuore. Insomma, “Il principe Abusivo” si propone come una commedia surreale che strizza l’occhio alle storie disneyane: una prova meno facile di quello che si potrebbe pensare per il bravo Alessandro Siani, reduce dai successi di “Benvenuti al Sud” e relativo sequel, pellicole campioni d’incassi che ora attirano una fortissima attenzione sul suo debuto alla regia. Ma “Il Principe Abusivo”, nonostante si fondi apparentemente sui soliti pregiudizi che i poveri nutrono nei confronti dei ricchi e viceversa, è soprattutto una storia d’amore (non a caso uscirà nelle sale il giorno di San Valentino in quasi 500 copie). Siani non rinuncia ai suoi ammiccamenti verso l’ineguagliabile maestro Troisi ma sceglie comunque la strada della risata facile, della battuta immediata. Ammette di essersi ispirato a “My Fair Lady”, “Il conte Max” e addirittura “Miseria e Nobiltà”. Ma alla fine non tradisce il suo pubblico e regala una commedia tutto sommato godibile e mai volgare, come nel suo stile.

il_principe_abusivo-siani-desica

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Film