Economia

Sbloccati 40 miliardi alle PA per saldare i debiti con le imprese

Sbloccati 40 miliardi alle PA per saldare i debiti con le imprese
Fulvio Guerci

Alla vigilia dell’instaurazione di un nuovo governo, che ancora galleggia nell’incertezza generale, e nel giorno delle consultazioni al Quirinale, il presidente del Consiglio a termine Mario Monti ha indetto una conferenza stampa per annunciare un importante, se non fondamentale, provvedimento economico del suo esecutivo.

Durante la conferenza il premier, affiancato dal ministro dell’economia Vittorio Grilli, ha annunciato che per pagare i debiti maturati dalle Pubbliche Amministrazioni nei confronti delle imprese locali verranno sbloccati dal Governo 40 miliardi di euro, 20 dei quali saranno distribuiti sui territori nella seconda metà del 2013 e i restanti 20 nel corso del 2014. Lo scopo della manovra è quello di creare quella disponibilità di cassa alla P.A. italiana per far fronte ai debiti maturati nei confronti delle aziende che, dal canto loro, potranno disporre delle liquidità necessarie sia a non cessare l’attività sia, si presume, a permettere di porre un freno alla dilagante piaga della disoccupazione.

I pagamenti accelerati da parte delle pubbliche Amministrazioni avverranno attraverso due step: il primo rientra nella relazione parlamentare sulla modifica dei saldi di finanza pubblica mentre il secondo sarà un ddl che dovrà determinare “le forme e le modalità” attraverso cui mettere in atto il piano di sovvenzioni. In ogni caso secondo le stime del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi con la liquidazione straordinaria di 40 miliardi in meno di 2 anni si potrà ragionevolmente attendersi un aumento del numero di occupati pari a circa 250.000 unità e una crescita del Prodotto Interno Lordo dell’1% durante i primi 3 anni fino all’1,5% del 2018.

soldi

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Economia