Cronaca

Sbarchi di immigrati in Italia, è di nuovo emergenza

Sbarchi di immigrati in Italia, è di nuovo emergenza
Redazione

In concomitanza con il meteo favorevole sono ripresi a gran forza gli sbarchi di immigrati sull’isola di Lampedusa e nel sud Italia. A dare conferma del notevole aumento del flusso migratorio via mare è il Ministro degli Interni Angelino Alfano che questa mattina ha parlato anche di cifre. Due barconi con a bordo rispettivamente 300 e 361 immigrati provenienti dal nord Africa, hanno raggiunto le acque territoriali dello Stato italiano mentre le cifre totali di persone soccorse in mare parlano di 4.000 immigrati nelle ultime 48 ore e di oltre 15.000 dall’inizio dell’anno.

Gli ultimi episodi hanno visto la Capitaneria della Calabria impegnata nel salvataggio di un barcone con 200 immigrati, tra cui anche donne e bambini, al largo di Roccella Jonica e diverse navi e motovedette della Marina Militare, San Giorgio, Espero e Sirio, impegnate durante tutta la notte per trarre in salvo i passeggeri di alcuni barconi che avevano lanciato l’Sos una volta giunti in acque italiane. Sempre ieri sera le tre navi hanno completato la messa in salvo di oltre 1.000 immigrati le cui operazioni sono iniziate due giorni fa.

Ma i problemi per lo Stato italiano potrebbero non finire qui. Secondo quanto già appreso dalle fonti governative italiane, dalla Libia sarebbe infatti pronto a partire per il viaggio della speranza un numero altissimo di migranti probabilmente verso Lampedusa, compreso tra i 300 mila e i 600 mila, che ovviamente l’Italia non potrebbe neanche lontanamente affrontare e sostenere.

L’appello, ovviamente, è stato rivolto dal ministro degli Interni direttamente alla Comunità Europea: “Non bastano 80 milioni di euro a Frontex per l’emergenza sbarchi. Da ottobre ad oggi abbiamo salvato 10 mila vite umane, ma siamo inermi di fronte ai mercanti di morte che lucrano sulla povera gente”.

sbarchi-immigrati

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca