Attualità

Ripartono gli eco incentivi per le auto a basse emissioni

Ripartono gli eco incentivi per le auto a basse emissioni
Redazione

Ripartiranno il prossimo 6 maggio gli eco incentivi sulle automobili ecologiche. Il ministero dello Sviluppo economico ha infatti stanziato oltre 31 milioni di euro come fono da destinare agli incentivi sull’acquisti di vetture a basso impatto ambientale.

Gli italiani che decideranno di comprare automobili che producono emissioni complessive limitate godranno di una serie di vantaggi.
I veicoli compresi nel piano di agevolazioni sono quelle: ibride, a metano, a Gpl, a biometano, biocombustibile, idrogeno, in parole povere quelle che producono meno di 120 g/km di emissioni inquinanti e quindi dannose per l’ambiente.

In percentuale le risorse saranno così suddivise: il 15% di esse è destinato all’acquisto da parte dei compratori di veicoli con emissioni di Co2 non superiori ai 50 g/km; il 35% per l’acquisto da parte di aziende o terzi di veicoli ecologici con emissioni inferiori a 120 g/km, alla sola condizione che il mezzo venga utilizzato per scopi lavorativi e a fronte che venga rottamato un veicolo della stessa categoria con oltre 10 anni di vita (la rottamazione non diventa obbligatoria nel caso di acquisto di vetture con emissioni di Co2 non superiori ai 95 g/km, specialmente elettrici e ibridi).

Parlando di soldi per le vetture nella fascia di emissioni 51-95 g/km, saranno disponibili 22 milioni di euro, cioè circa 5.500 di contributi da 4.000 euro. Per quanto riguarda quelle con emissioni sotto i 50 g/km di CO2, (elettrica o ibrida) dei 9,51 milioni di euro ne beneficeranno circa 1.900 acquirenti.

eco_incentivi

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità