Regione Sicilia: Crocetta silura Battiato e Zichichi

Regione Sicilia: Crocetta silura Battiato e Zichichi
Fulvio Guerci

Dopo la frase ad effetto delle “troie in Parlamento che farebbero di tutto” pronunciata lunedì nel corso di una seduta di lavori del Parlamento Europeo di Bruxelles, il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta ha deciso di tagliare dalla Giunta sia il titolare dell’affermazione Franco Battiato che un altro nome grosso dell’esecutivo dell’isola Antonino Zichichi.

“Con sommo dispiacere” Crocetta ha giustificato la sua decisione in merito all’esclusione del cantautore: “Quando si sta nelle istituzioni si rispettano e si rispetta la dignità delle istituzioni medesime e, nel caso di Battiato sicuramente si è andati ben oltre e si è violato il principio della sacralità delle stesse. Siamo orgogliosi di appartenere al popolo italiano e di avere un Parlamento, l’espressione della sovranità del popolo e della partecipazione dei cittadini alla vita democratica”.

Nonostante la puntualizzazione di Battiato, che ieri aveva precisato di essersi riferito a “precedenti stagioni parlamentari” ormai il dado era tratto, e la decisione di Crocetta è sembrata la più logica in questo delicatissimo momento storico per la politica nazionale.

Per quanto riguarda il fisico Zichichi sembra che la scelta del governatore sia stata tutt’altro che sofferta. Intervistato dai cronisti, Crocetta si è limitato a un lapidario “Non se ne poteva più, parlava sempre di raggi cosmici” aggiungendo poi che “forse sarebbe stato meglio utilizzarlo come esperto”. Nel recente passato il governatore si era dovuto dissociare più volte da alcune posizione assunte da Zichichi.

regione-sicilia

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in