Quadri di Gauguin e Bonnard ritrovati in cucina dopo 40 anni

Quadri di Gauguin e Bonnard ritrovati in cucina dopo 40 anni
Redazione
Sono stati i Carabinieri addetti alla Tutela Patrimonio Culturale, a ritrovare, dopo ben quarant’anni dalla loro scomparsa, due quadritele dal valore inestimabile che portano le firme di Pierre Bonnard e Paul Gauguin.I due preziosi quadri sono stati rintracciati nell’abitazione di un operaio torinese, che le aveva acquistate per la cifra di 45 mila lire, collocandole poi nella cucina della propria abitazione, inconsapevole del fatto che fossero opere d’arte realizzate da due grandi maestri della pittura. A consentire il ritrovamento è stato il figlio dell’uomo che, praticando studi di architettura, si è reso conto successivamente di trovarsi di fronte a due capolavori. L’uomo ha poi avvisato chi di dovere, ricevendo così la conferma dei propri sospetti.

Le due tele, che sono per la precisione Fruits sur une table ou nature au petit chien di Gauguin, e La femme aux deux fauteuils di Bonnard, erano state sottratte da un museo londinese nel 1970, ed erano poi finite a viaggiare su un treno, forse in quello che mette in comunicazione Parigi a Torino. Messe all’asta degli oggetti smarriti dalla ferrovie italiane, sono poi finite nelle mani dell’operaio, che le aveva acquistate nel 1975.I due quadri, che valgono rispettivamente tra i 15 e i 35 milioni di euro e 600 mila euro, sono state presentati a Roma, nel corso di una conferenza stampa alla presenza di Dario Franceschini, Ministro della Cultura. “Mi piacerebbe che come si accendono i riflettori sulle cose che non funzionano allo stesso modo si accendessero sulle nostre eccellenze, in questo caso sullo straordinario lavoro dei nostri carabinieri”, ha dichiarato Franceschini.

quadri

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in