Videogame

Prey 2 arriverà nel 2013

Prey 2 arriverà nel 2013
Redazione

Il 2013 sembra l’anno buono per Prey 2, seguito dell’apprezzatissimo Prey del 2006, FPS sviluppato da Human Head e acquisito, per questo secondo capitolo, da Bethesda.

Rimandato da oltre due anni, lo sviluppo di Prey 2 è stato decisamente tribolato a causa della grande ambizione di Chris Rhinehart, lead designer di Human Head, e degli standard elevati di Bethesda, che vuole essere sicura di pubblicare un gioco tripla A.

Motivo di tanta preoccupazione, probabilmente, è il drastico cambiamento di rotta deciso da Rhinehart e soci per Prey 2: il gioco non sarà più un vero e proprio sparatutto ma il suo gameplay virerà decisamente sull’action adventure in prima persona, in pieno stile Mirror’s Edge e, in parte, Gears of War. Parkour, coperture e schemi sviluppati in verticale sembrano essere le caratteristiche principali di Prey 2. A cambiare, però, non è solo il concept di gioco ma anche il presupposto narrativo: da preda il giocatore si trasformerà in predatore. Se, infatti, nel primo episodio il giocatore interpretava Tommy, un nativo indiano in fuga da forze aliene, in questo secondo episodio il protagonista è un cacciatore di taglie di nome Killian Samuels, impegnato nella lotta per la sopravvivenza sul pianeta Exodus dopo un disastro aereo. Capire le cause di tale disastro e la caccia agli alieni rappresentano i leitmotiv del gioco, insieme all’esplorazione del contesto alieno/sci-fi e ai misteriosi rapimenti, elementi, questi, mutuati dal primo episodio.

Il look del gioco, rispetto all’oscurità dominante del primo episodio, ha assunto una connotazione decisamente più fantascientifica, con colori, architetture e tecnologie che sembrano essere prese a piene mani dai capisaldi della science fiction hollywoodiana: Blade Runner e Star Wars. Data la natura maggiormente action del gioco, molta attenzione è stata riposta nella costruzione dell’ambiente e nei gadget che Killian potrà sfruttare a suo vantaggio durante l’avventura: impianti neuronali stealth, dispositivi per vedere attraverso i muri o planare da grandi altezze saranno solo alcuni dei “giocattoli” con cui protagonista e giocatore potranno divertirsi nel corso dell’avventura.

L’ambiente di gioco offrirà al giocatore una vasta porzione di mondo da esplorare e non sono pochi gli elementi che lasciano intravedere in Prey 2 aspetti tipici dei free-roaming games, come per esempio eventi indipendenti dalla trama che avvengono in giro per il mondo e che andranno a modificare l’ambiente di gioco a seconda del comportamento del giocatore. A regolare l’esito dell’avventura di Killian ci sarà una sorta di indicatore invisibile di onore che funzionerà in maniera analoga a quello di Red Dead Redemption e che influenzerà pesantemente le relazioni del giocatore con gli abitanti del pianeta Exodus.

Il motore grafico, a giudicare dalle immagini e dai video, pochi, pubblicati da Bethesda, sembra essere al passo con i tempi, con suggestivi scorci fantascientifici a farla da padrona e ottimi giochi di luce a impreziosire il tutto. Come il tutto si comporterà in game è ancora tutto da scoprire, ma quello che conta è che lo sviluppo di Prey 2 sta volgendo al termine e che nel 2013 l’atteso gioco di Human Head sarà disponibile per PC, Xbox 360 e PS3

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Videogame

Altro in Videogame