Economia

Poltrone Frau passa agli USA, un altro made in Italy in fuga

Poltrone Frau passa agli USA, un altro made in Italy in fuga
Redazione
Un’altra azienda simbolo del made in Italy si appresta ad abbandonare il Belpaese. Poltrona Frau, icona degli arredi di lusso, infatti, entra nell’orbita dell’americana Haworth, specializzata nella produzione di mobili per ufficio.

A darne l’annuncio i due gruppi proprietari dell’azienda italiana leader del mobile imbottito: la Charme Investments a cui fa capo la famiglia di Luca Cordero di Montezemolo e il gruppo Moschini capitanato da Franco Moschini. Le due società hanno dunque raggiunto un accordo con la Haworth, alla quale cederanno una partecipazione del 58,6% del capitale di Poltrona Frau, di cui il 51,3% di proprietà della Charme e il 7,3% detenuto da Moschini.

Il prezzo concordato ad azione è stato di 2,96 euro. L’accordo, che si perfezionerà ad aprile, prevede che la Haworth paghi una contropartita di 243 milioni di euro. La società americana, che acquisirà anche il 98% del capitale della società proprietaria degli stabilimenti nei quali si producono i divani di Poltrona Frau, ha inoltre annunciato che lancerà un Opa per il delisting dalla Borsa di Milano.

La Haworth è una società statunitense fondata nel 1948 al cui comando dal 2005 c’è però l’ italiano Franco Bianchi: conta circa seimila dipendenti e ricavi per oltre 1,4 miliardi di dollari nell’anno trascorso. Il gruppo era già partner di Poltrona Frau, dato che si occupava della distribuzione in Nord America. Dopo le precedenti acquisizioni di celebri marchi italiani del settore food, come ad esempio Chianti Classico e Star, stavolta a lasciare il paese uno dei marchi più celebri dell’arredamento. Moschini, presidente storico di Poltrona Frau, garantisce che l’operazione non potrà che rendere il marchio più forte sui mercati internazionali.

frau
Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Altro in Economia