Dal Mondo

Paul Gascoigne in terapia intensiva: rischia la vita

Paul Gascoigne in terapia intensiva: rischia la vita
Fulvio Guerci

Dopo essere stato ricoverato più volte contro la sua volontà per cercare di strapparlo dalla dipendenza dell’alcol e dalla conseguente depressione, Paul “Gazza” Gascoigne sta lottando per la vita dopo l’ennesima ricaduta. Sembrava essere definitivamente uscito dal “tunnel” che lo affligge ormai da anni e che da tempo ne ha minato salute fisica e mentale, ma per l’ex fantasista di Tottenham, Rangers, Lazio, Everton, Newcastle e della nazionale inglese, il periodo di tranquillità è durato davvero lo spazio di pochi mesi.

Dopo averlo rivisto allo stadio Olimpico invitando dal presidente biancoceleste Lotito, le apparizioni di Gazza si sono fatte più rare fino all’ultima, raccapricciante ospitata avvenuta negli studi di una televisione privata britannica che ha mandato in onda le immagini di un Gascoigne completamente ubriaco, tremante, al limite del delirio e volgare come non mai.

Le prove che l’istrionico ex giocatore fosse ricaduto nel vizio dell’alcol, insomma, c’erano tutte e nonostante il suo entourage oggi minimizzi l’accaduto asserendo che Paul non sarebbe a rischio, le notizie che giungono da oltreoceano sono tutt’altro che confortanti. Dalla clinica statunitense di Phoenix dove si trova ricoverato il bollettino medico parla di crisi cardiocircolatoria dovuta ad astinenza da alcol che metterebbero a serio rischio la sua vita.

Ma c’è di più. Secondo quanto riportato dal Sun il 45enne inglese non avrebbe i soldi per poter continuare a curarsi. Il problema sta proprio nel fatto che Gascoigne abbia sperperato tutto il suo denaro proprio in alcolici e, complice il costo elevato dei trattamenti sanitari negli States, si troverebbe in condizioni davvero complicate. Solo l’intervento di alcuni amici che hanno finanziato il suo trasferimento in ospedale permette a Gazza di sperare di salvarsi, ma la sua risposta negativa alle terapie non promette nulla di buono.

Paul-Gascoigne-ubriaco

 

 

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal Mondo

Altro in Dal Mondo