App

Passo indietro di Instagram, nessuna foto verrà usata per pubblicità

Passo indietro di Instagram, nessuna foto verrà usata per pubblicità
Gianluca Simeone

Avevano annunciato che a partire dal prossimo 16 gennaio 2013, Instagram si sarebbe potuto trasformare in una sorta di agenzia fotografica in rete, ma a fronte dell’insurrezione dell’opinione pubblica mondiale, i vertici della società hanno deciso di fare un passo indietro. Ma andiamo con ordine.

Solo pochi giorni fa, un comunicato ufficiale da parte dei manager dell’applicazione da pochi mesi acquistata da Facebook, avevano reso noto che a partire dalla metà del primo mese del prossimo anno gli oltre 100 milioni di utenti che quotidianamente condividono con Instagram le proprie foto sui social network, avrebbero potuto vedere le stesse immagini scattate in ogni angolo del mondo utilizzate da terzi in forma assolutamente non remunerativa per gli autori.

Le nuove regole anticipate lunedì scorso avrebbero autorizzato il social di Zuckerberg a vendere le fotografie presenti sul sito ad aziende o società per qualche motivo interessate all’acquisto, senza pagare nè copyright nè diritti d’autore di sorta, e neppure avvisando l’utente iscritto.

Ma a soli due giorni dal clamoroso annuncio, i vertici di Facebook sono già intenzionati a ritornare sui propri passi. Il can can mediatico scatenato da questa indiscrezione e la prospettiva di perdere per strada numerosi iscritti al social hanno fanno propendere per una scelta differente. Le nuove regole sulla privacy verranno modificate e, come spiega il co-fondatore dell’app-social network da 100 milioni di utenti Kevin Systrom – le foto postate non saranno vendute o usate per pubblicità, sponsorizzazioni o immagine di altre società.

Systrom ha poi ulteriormente corretto il tiro, spiegando come l’annuncio del possibile cambiamento sia stato divulgato 30 giorni prima la data prescelta proprio per poter raccogliere il maggior numero di opinioni e critiche a riguardo.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

App

Altro in App