Attualità

Papa Francesco avverte: “Siamo nella terza guerra mondiale”

Papa Francesco avverte: “Siamo nella terza guerra mondiale”
Redazione

Papa Francesco analizza la situazione mondiale, ed in particolar modo quella in Iran: secondo lui, la terza guerra mondiale è in atto da diverso tempo, anche se in maniera completamente differente rispetto le due precedenti.

Papa Francesco Bergoglio, durante il viaggio di ritorno a Roma dopo una visita a Seul, ha voluto analizzare la situazione che si sta sviluppando nei Paesi in guerra sottolineando che quella a cui stiamo assistendo sia una vera e propria Terza Guerra Mondiale, seppur sia divisa in diversi territori e quindi differente rispetto ai precedenti conflitti mondiali.

Il Papa ha voluto sottolineare che sono troppe le aggressioni senza una ragione reale che stanno accadendo nei Paesi in guerra quali Iraq, Libia, Siria, Israele e Gaza solo per citare i più importanti al momento, e che coinvolgere le persone innocenti coi bombardamenti è un atto di una crudeltà spaventosa. 
Francesco ha anche proseguto spiegando che un aggressore deve essere semplicemente fermato quando commette un atto scorretto, ma non che deve essere fermato coi bombardamenti, mettendo in risalto che i mezzi per poter fermare le persone ingiuste, prima di essere utilizzati, deveno essere analizzati.

Il Papa ha anche spiegato che non vi deve essere un Paese che decide, in maniera autonoma, quali sono i mezzi giusti per intervenire e fermare un altro Paese, ma che questo compito spetta alle Nazioni Unite, le quali sono nate dopo il secondo conflitto mondiale proprio per preservare la pace mondiale e trovare un metodo reputato corretto tutti assieme. 
La guerra è sempre una cosa ingiusta e sbagliata e Papa Francesco ha voluto concludere la sua intervista annunciando di esser pronto a recarsi in Kurdistan per poter riportare la pace in queste zone teatro del conflitto che va avanti da diversi anni.

papa-francesco

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità