Salute

Olio di Palma: i motivi per cui è meglio evitarlo

Olio di Palma: i motivi per cui è meglio evitarlo
Redazione

Un argomento complesso di cui nessuno parla e che invece dovrebbe essere approfondito è proprio l’Olio di palma: fa davvero male? Perchè dobbiamo evitarlo? Da alcune fonti evince la negatività dell’usare l’olio di palma nei nostri alimenti , in quanto provocherebbe vari problemi di salute, tra cui : al sistema circolatorio,provoca il diabete e c’è chi sostiene che sia cancerogeno.

Le critiche su di esso evincono in quanto si dice che all’interno ci sia un grasso vegetale estratto dalla drupe (che risulta essere un frutto simile alle olive) alcune varietà di palme che ci mandano in agitazione.
Lo ritroviamo nei biscotti,merendine, farciture di dolci confezionati, creme spalmabili e cibi pronti.
Si presume che oltre ad essere nocivo per noi, risulta essere responsabile di una deforestazione a favore delle monocoltura delle palme, e inoltre anche per la sopravvivenza di alcune specie di animali, insomma un vero e proprio pericolo.

Ma è davvero tutto vero? Non del tutto.
Infatti gli scienziati affermano che su determinati aspetti il giudizio è ridimensionato.
Nel preparare torte ad esempio viene consigliato di usare questo tipo di olio in quanto sia un ingrediente più simile al burro, poi c’è da dire che ha un costo inferiore agli altri, essendo insapore viene aggiunto per non alterare la gradevolezza e garantisce una conservatezza maggiore agli altri oli e burri che di solito usiamo.

Ma trattandosi di un grasso saturo va comunque usato con moderazione e rispettandone i limiti perchè come tutti i grassi esistenti può far male al sistema circolatorio;mentre sulla questione che sia cancerogena bisogna dire che non è vero in quanto da solo non è in grado di provocarne, ma unito ad una quantità elevata di oli e un obesità in corso,ci sono possibilità che sia dannoso.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salute

Altro in Salute