Dal Mondo

Nigeria, 63 ragazze rapite fuggono dai sequestratori

Nigeria, 63 ragazze rapite fuggono dai sequestratori
Redazione

Sono al centro di un vero e proprio caso internazionale ormai da settimane tanto da scomodare illustri personaggi in tutto il mondo e una campagna sui social network senza precedenti, le 68 ragazze nigeriane rapite il mese scorso dal gruppo islamico Boko Haram nel nord est del paese; ma oggi una buona notizia.

Da quanto si è appreso da una fonte anonima della sicurezza di Maiduguri, 63 delle 68 ragazze detenute sarebbero riuscite a fuggire dalle mani dei propri sequestratori nella giornata di venerdì scorso. La notizia è stata successivamente confermata dai militari dello Stato del Borno che hanno spiegato come i colleghi della regione di Damboa li abbiano informati della fuga. Le ragazze sarebbero quindi riuscite a tornare a casa e fuggire al rapimento.

Le donne avrebbero approfittato dell’assenza dei rapinatori, impegnati in una trasferta per portare a termine una non ben definita operazione. Purtroppo si trovano ancora nelle mani dei criminali del Boko Haram le 219 liceali rapite lo scorso aprile. Le stesse ragazze sono le tristi protagoniste della campagna social #bringbackourgirls, che ha visto come ‘testimonial’ anche Michelle Obama, moglie del presidente degli Stati Uniti.

nigeria

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal Mondo

Altro in Dal Mondo