Film

Nel 2013 arriva “AmeriQua” di Bellone e Consonni: nel cast Bobby Kennedy e Giancarlo Giannini

Nel 2013 arriva “AmeriQua” di Bellone e Consonni: nel cast Bobby Kennedy e Giancarlo Giannini
Redazione

Dopo essere stato più volte rinviato (il progetto originario risale al 2010), dovrebbe arrivare finalmente in tutte le sale italiane, nella prima metà del 2013, “AmeriQua”, la commedia scritta da Bobby Kennedy III e Daniela Mazzuccato e che segna anche l’esordio dietro la macchina da presa, per i registi Marco Bellone e Giovanni Consonni.

Prodotto dalla Jabadoo e interpretato dallo stesso Bobby Kennedy III (il nipote del più celebre senatore Robert Ftzgerald, meglio conosciuto anche lui come ‘Bobby‘ e assassinato nel 1968 a Los Angeles), “AmeriQua”, già nel titolo, contiene le coordinate spaziali ed emozionali della vicenda che ha luogo all’ombra delle due Torri a Bologna: la commedia racconta un intero anno della vita di Charlie (alias Bobby Kennedy), giovane studente universitario americano a contatto con la realtà nostrana e le sue contraddizioni.

Trovatosi improvvisamente senza fondi e con l’ultimatum intimatogli dai suoi genitori di cambiare vita e assumersi finalmente le proprie responsabilità, Charlie finirà derubato e solo in Italia ma, grazie al suo amico Lele (Lele Gabellone) ben presto si troverà a vivere assurde situazioni nell’underground della città emiliana e a conoscere nuovi, strampalati amici, prima di finire nei guai con alcuni esponenti della malavita locale.

“AmeriQua” è la libera trasposizione di personaggi, situazioni ed avventure davvero vissute dal Bobby reale nel corso del suo soggiorno bolognese del 2005: il film mescola sapientemente i canoni della tradizionale commedia all’italiana, assieme alle sue ‘maschere’ più tipiche, con l’atmosfera un po’ scanzonata e irriverente dei ‘college movies’ che il cinema a stelle & strisce ha imparato a farci conoscere nell’ultimo decennio.

Pur essendo una produzione indipendente, “AmeriQua” è forte però di un cast che, oltre allo stesso Kennedy, ad Alessandra Mastronardi (nel ruolo di Valentina) ed Eva Amurri, figlia di Susan Sarandon (nel ruolo della sua ‘rivale’ Vicky) , si avvale della presenza nientemeno che di due ‘mostri sacri’ del cinema delle due sponde dell’Atlantico (l’italiano Giuseppe Giannini, nel ruolo del boss don Ferracane, e Alec Baldwin in quelli del padre di Charlie): girato tra Roma e Bologna, il film di Marco Bellone e Giovanni Consonni è percorso da un sottile filo di nostalgia, laddove l’autobiografia si intreccia alla rappresentazione di uno spaccato della società italiana e nel quale ricordo e situazioni quasi parodistiche si mescolano: il tutto sottolineato dalle musiche composte da Lucio Dalla, uno degli ultimi lavori del cantautore bolognese prima della scomparsa avvenuta nel marzo scorso.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film

Altro in Film