Mobile

Nasce il progetto Pebble, l’orologio wireless collegato allo smartphone

Nasce il progetto Pebble, l’orologio wireless collegato allo smartphone
Gianluca Simeone

Manca poco meno di un mese al termine della raccolta fondi su Kickstarter (sito web che consente di proporre la propria idea e di farla finanziare) con i quali gli ideatori dell’orologio Pebble potranno rendere reale il proprio progetto.

Di cosa si tratta?

Pebble è un dispositivo, del tutto simile a un orologio da polso con tanto di quadrante e cinturino, che consente di collegarsi senza fili tramite sistema Bluetooth 2.1 al proprio smartphone iPhone o Android.

Dallo schermo retroilluminato e in bianco e nero per garantire una maggiore durata della batteria, Pebble sarà in grado di avvisare il possessore, tramite una vibrazione garantita dal motorino installato al suo interno, della presenza di una notifica o messaggi sull’apparecchio cellulare smartphone.

Sullo schermo appariranno in diretta tutte le informazioni che sarebbero visualizzate sullo schermo del cellulare, dai messaggi, alle notifiche, dai titoli delle canzoni, alle chiamate fino ai promemoria.

L’utente potrà inoltre interagire col suo smartphone tramite i tasti di cui pebble è fornito; grazie ad una applicazione scaricabile per iPhone e Android, l’orologio sarà in grado di rispondere alle chiamate e inviare comandi al telefono cui è collegato, ma anche segnare i percorsi effettuati dal possessore, tenere il tempo e controllare il meteo.

Dotato di una luce interna, Pebble è resistente all’acqua e dotato di schermo anti-graffio. Se il finanziamento tramite Kickstarter proseguirà nel modo in cui è iniziato (sono già stati raccolti oltre 5 milioni di dollari in pochi giorni), il progetto potrà essere ulteriormente sviluppato e migliorato.

Se Pebble verrà realizzato, sarà poi il mercato a decretarne il successo o meno. I precedenti non sono di certo incoraggianti. L’ideatore Eric Migicovsky aveva in passato già elaborato un idea simile per i Blackberry chiudendo con l’irrisoria cifra di 1.500 vendite negli Stati Uniti.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mobile

Altro in Mobile