Salute

Narghilè dannoso: è come fumare 10 sigarette

Narghilè dannoso: è come fumare 10 sigarette
Federica Stresati
È una notizia allarmante quella che arriva dalla Svezia, più precisamente dalla prestigiosa Università di Uppsala: secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori, infatti, il Narghilè – una pipa ad acqua il cui uso inizialmente era molto diffuso soprattutto in oriente – sarebbe estremamente nocivo, persino più delle sigarette (ogni boccata equivarrebbe addirittura a una decina di sigarette).

Un vero e proprio problema sanitario, dunque, soprattutto se si considera che l’uso del Narghilè non è più appannaggio esclusivo dei Paesi orientali, ma si è diffuso in maniera massiccia anche in Occidente, dove sono sempre di più i giovani e giovanissimi, anche adolescenti, convinti che il Narghilè sia meno dannoso delle sigarette, se non addirittura innocuo. Come ha dichiarato Bengt Arnetz, scienziato, tra i fautori della ricerca, ci sono persino giovani ignari del fatto che esso sia collegato all’utilizzo del tabacco.

Tanta disinformazione, dunque, ma anche un’errata percezione del rischio corso da polmoni e cuore quando al posto delle sigarette – o, spesso, in concomitanza – si fuma Narghilè. Lo studio, portato avanti dall’Università di Uppsala con la collaborazione della Wayne State University, è stato pubblicato su “Nicotine & Tobacco Research“; i risultati sono inquietanti: aspirare il fumo dal Narghilè fa sì che la quantità di sostanze tossiche e cancerogene inalate (tra cui il terribile monossido di carbonio) sia nettamente superiore a quella assorbita con le sigarette, e agisca sull’organismo umano con effetti ancora più devastanti.

Del resto già anni fa l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) aveva posto l’attenzione proprio sul Narghilè e sui suoi effetti altamente nocivi; tra le altre cose, si era affermato che un’intera “seduta” di questa particolare pipa esotica consentirebbe di aspirare fumo – e relative sostanze cancerogene – pari a ben cento sigarette regolari. Oltre a compromettere in maniera seria le funzionalità cardiache e polmonari, il Narghilè sarebbe responsabile anche di malattie fortemente debilitanti come le bronco-pneumopatie croniche ostruttive (Bpco). A rivelarlo, tempo fa, era stato uno studio statunitense.

narghilè

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salute

Altro in Salute