Cronaca

Napoli: omicidio nel cortile di un asilo

Napoli: omicidio nel cortile di un asilo
Fulvio Guerci

E’ Lucio Lucenti l’uomo che nel tardo pomeriggio di ieri è stato freddato all’interno del cortile di una scuola materna di Napoli.

Cinquantenne, Lucenti, da sempre considerato un individuo vicino al clan partenopeo Abbinante degli Scissionisti, è stato raggiunto da un colpo di pistola sotto la propria abitazione. Di lì la fuga e il tentativo di rifugiarsi nel cortile della scuola materna Eugenio Montale del quinto circolo scolastico in via Fratelli Cervi dove però, sempre inseguito in scooter dai suo aguzzini, ha trovato la morte.

L’omicidio, conclusosi proprio nel cortile dell’asilo in quel momento pieno di bambini, rientra nella “faida di Scampia” che vede contendersi il governo del territorio del quartiere i cosiddetti Scissionisti e i “Girati”.

Inutile sottolineare lo sgomento provato in quegli attimi da insegnanti, ma soprattutto da giovanissimi alunni (dai 3 ai 5 anni) che, insieme, stavano provando le canzoni da intonare e i testi della rappresentazione teatrale da recitare in occasione delle ultime lezioni prima delle feste natalizie.

I bambini – ha raccontato una docente – sono stati fatti uscire ordinatamente da una porta secondaria e, fortunatamente, non hanno visto il cadavere dell’uomo”.

Sulla vicenda, al vaglio della Polizia e dei Carabinieri di Napoli, è voluto intervenire anche il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri che ha appreso con sgomento quanto accaduto: “Purtroppo Scampia rimane una ferita aperta e la battaglia avrà dei tempi lunghi”.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca