Economia

Mps: arrestato l’ex capo area finanza Baldassarri

Mps: arrestato l’ex capo area finanza Baldassarri
Fulvio Guerci

Gravi indizi di colpevolezza e pericolo di fuga. Per questi motivi la Guardia di Finanza, su ordine della Procura della Repubblica di Siena, provveduto al fermo di Gianluca Baldassarri. L’accusa anche per l’ex capo area finanza del Monte, è di associazione a delinquere, truffa e vari altri reati, insieme all’ex dirigenza della banca senese. Sarebbe stato lui il capo della cosiddetta banda del 5%, ossia la percentuale che, secondo l’operatore Rizzo, Baldassarri e i suoi avrebbero preteso come “stecca” sulle operazioni finanziarie della banca.

I pubblici ministeri di Siena contestano a Baldassarri un concorso in ostacolo alle attività di vigilanza, per via dell’occultamento di un contratto ritrovato nell’ottobre scorso all’interno di una cassaforte della banca. Contratto riguardante una operazione del 2009, relativa al noto derivato Alexandria. L’ex capo area finanza avrebbe smobilizzato titoli per oltre un milione di euro. Dai dati riscontrati dai procuratori vengono anche alla luce numerosi investimenti di Baldassarri e di Alessandro Toccafondi, suo vice, effettuati con fondi che la Procura ritiene di sicura provenienza illecita, vista anche la differenza tra gli importi e gli introiti dichiarati al fisco. Le somme poi scudate ammonterebbero ad un totale di ben 40 milioni di euro, cifra che stride con i redditi dichiarati che non arrivano a mezzo milione di euro all’anno.
L’arresto di Baldassarri getta benzina sul fuoco dello scandalo della banca senese, che ogni giorno si fa più grave anche se, ancora, non si è esteso fino a coinvolgere quelli che tutti dicono essere i “referenti politici” della dirigenza Mps.
Per domani invece è convocato in Procura l’ex presidente della banca Giuseppe Mussari.
Mps-Gianluca-Baldassarri
Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Economia