Calcio

Milan, esonerato Allegri. Subito Seedorf o prima Inzaghi?

Milan, esonerato Allegri. Subito Seedorf o prima Inzaghi?
Pietro Gagliardi

Rivoluzione in casa Milan: esonerato Massimiliano Allegri, successore Filippo Inzaghi o Clarence Seedorf? L’esonero del tecnico livornese era da tempo nell’aria: quest’anno il Milan non ha convinto e si ritrova a navigare in acque torbide, ma la dirigenza aveva sempre dato fiducia al tecnico toscano.

La sconfitta di ieri contro il Sassuolo, che ha rifilato 4 gol alla formazione rossonera grazie alla giornata perfetta del giovane Berardi, è stata però la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Subito dopo la partita le dichiarazioni di Barbara Belusconi avevano fatto intendere che la dirigenza si sarebbe mossa per un rinnovamento affinché le prestazioni viste ieri a San Siro non si ripetano più e di contro l’allenatore aveva dichiarato alla stampa che non era comunque sua intenzione dimettersi ma che avrebbe aspettato le decisioni della dirigenza.

Era solo questione di ufficializzazione, dunque, e stamattina non è tardato ad arrivare il comunicato stampa in cui, nero su bianco, è stato scritto che la dirigenza ha deciso di sollevare il mister Massimiliano Allegri dal suo incarico di allenatore. La squadra è stata quindi momentaneamente affidata a uno dei membri storici dello staff tecnico, Mauro Tassotti, in attesa di portare sulla panchina l’allenatore prescelto.

Le attenzioni del Milan si stanno concentrando su due grandi ex giocatori rossoneri, Pippo Inzaghi e Clarence Seedorf, che una volta appese le scarpette al chiodo hanno entrambi deciso di stare nel mondo del calcio giocato come allenatori. Pippo Inzaghi ha da poco conquistato il tesserino da allenatore ed è attualmente impegnato con successo nella gestione delle formazioni giovanili in casa Milan, mentre l’olandese è attualmente impegnato il con Botafogo, ma la sua manager, prontamente interpellata dai giornalisti, ha dichiarato che il contratto di Seedorf prevede una clausola di rescissione che può essere sfruttata per andare a sedersi sulla panchina del Milan.

In pole position c’è comunque Mister Inzaghi, come ama farsi chiamare che, nonostante la pochissima esperienza maturata come allenatore, e comunque solo nelle formazioni giovanili, può godere della fiducia di Silvio Berlusconi, che deciderà il futuro della panchina nelle prossime ore.

Allegri

 

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio