Cronaca

Maxi-rapina al caveau della Sicurtecna: sottratti 6 milioni di euro

Maxi-rapina al caveau della Sicurtecna: sottratti 6 milioni di euro
Fulvio Guerci

Sono circa 6 i milioni di euro sottratti dal Caveau della società di vigilanza “Sicurtecna” a Roma. Veri professionisti della rapina, dopo aver effettuato il colpo sono riusciti a scappare via lasciando poche, pochissime tracce, tanto da rendere proibitivo l’operato degli inquirenti. Tutto è accaduto alla vigilia di Natale, intorno all’1.20 circa.

Le guardie giurate della vigilanza di Sicurtecna, situata in via Palombarese, sono state ingannate dalla banda di malviventi che con uno stratagemma studiato a tavolino e pistole alla mano sono riusciti a prendere una delle guardie portandola all’interno del caveau. Sotto la minaccia delle armi i ladri si sono fatti aprire l’ingresso blindato e hanno iniziato a racimolare tutte le banconote riponendole in almeno cinque-sei grossi sacchi.

Prima di andare via hanno legato a una sedia e imbavagliato l’addetto alla sicurezza che, nonostante la situazione concitata, era già riuscito ad allertare le forze dell’ordine. Immediatamente dopo i malviventi sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Allertati dalla chiamata sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia che hanno trovato diverse porte blindate totalmente aperte e non hanno potuto fare altro che constatare l’azione criminosa.

Gli agenti hanno ascoltato la guardia giurata e, stando ad una prima ricostruzione, con un inganno e durante il cambio turno notturno, la banda è riuscita ad effettuare la maxi rapina condotta e portata a termine con la massima professionalità. Il tutto è infatti durato pochissimi minuti. Un clan di professionisti insomma, riuscito anche a mettere fuori uso tutto l’impianto di video-sorveglianza. Diventa così arduo il compito degli inquirenti. La scientifica in mattinata ha subito svolto i rilievi, mentre  la caccia ai ladri nella notte non è andata a buon fine. Le indagini per risalire agli autori della maxi-rapina sono tutt’ora in fase di svolgimento.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca