Manifestazione choc, la mamma di Aldovrandi querela il segretario Coisp

Manifestazione choc, la mamma di Aldovrandi querela il segretario Coisp
Fulvio Guerci

Raffreddati un po’ gli animi si torna a parlare della vicenda che ha visto protagonisti nella giornata di ieri a Ferrara alcuni esponenti della Polizia, il sindaco della città estense e la madre di Federico Aldovrandi, il ragazzo che, secondo una sentenza del tribunale di Bologna del luglio 2009 confermata dalla corte di Cassazione nel giugno del 2012, venne ucciso da quattro poliziotti dopo una serata trascorsa in discoteca.

Dopo aver richiesto e ottenuto dal sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, l’autorizzazione per una manifestazione pubblica, alcuni aderenti al sindacato della Polizia (Coisp) si sono recati a manifestare sotto gli uffici comunali presso cui lavora Patrizia Moretti, madre di Federico, morto nel settembre del 2005 sotto i colpi dei manganelli delle forze dell’ordine, in segno chiaramente provocatorio.

Il sit in a cui ha partecipato un pugno di persone affiancate da un politico del Pdl, intendeva dimostrare solidarietà nei confronti dei colleghi poliziotti condannati ma, sia per i termini che per la location, ha assunto il sapore di mera provocazione tanto da indurre la donna a scendere in strada assieme ad alcune colleghe per esporre le immagini del cadavere del figlio tumefatto e insanguinato.

Una volta appreso quanto stava accadendo anche il sindaco Tagliani si è recato sul posto per intimare ai manifestanti di spostarsi rinfacciando loro che quelli non erano i termini del permesso che era stato loro concesso. A poche ore dal fattaccio il Coisp ha fatto marcia indietro. I suoi rappresentanti si sono giustificati sostenendo si essere ignari del fatto che la donna lavorasse in Comune e che quanto accaduto non sia altro che un grosso equivoco. Ma ormai il danno è fatto e l’indignazione degli italiani è stata pressochè unanime.

La vicenda è giunta sino in Senato dove il ministro Cancellieri ha preso parola per dissociarsi dalla manifestazione, annunciando tra l’altro anche provvedimenti. Durissime le parole della madre di Federico: “Sono nauseata e disgustata da tutto questo – ha aggiunto Moretti -. Respingo fermamente la solidarietà ipocrita di Maccari che continua ad insultarmi”. La donna ha già annunciato querele.

Aldovrandi-polizia

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in