Salute

L’OMS lancia l’allarme sulla carne rossa lavorata

L’OMS lancia l’allarme sulla carne rossa lavorata
Cristina Garbero

In questi giorni si è aperto un dibattito in seguito ad un comunicato dell’OMS, ossia l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la quale sostiene attraverso un documento che il consumo di carni lavorate come prosciutto, salumi e tanto altro sia cancerogeno per la salute umana. Sembra che l’allarme riguardi anche le carni rosse. Il tutto dipende dalla presenza di proteine animali fortemente legate all’insorgenza di malattie come il cancro.
Anche la carne di suino è intesa come carne rossa, cosi come il cavallo, il vitello e l’agnello.

Secondo Beatrice Lorenzin, il Ministro della Salute, l’OMS ha lanciato un allarme del tutto ingiustificato. E’ stato richiesto uno studio integro ma, come afferma lo stesso Ministro non è ancora completo e arriverà verso la prima metà dell’anno nuovo.

La Lorenzin afferma che bisogna dare prestigio a ciò che viene reso noto dalle Autorità scientifiche a livello mondiale. Il fatto è che stato presentato un riassunto su una rivista di natura scientifica che però è stata letta a livello mondiale, senza avere a disposizione del Ministro della Salute una documentazione completa che giustifichi tale affermazione di rischio per la salute umana e il perchè di tutto ciò.

Per cui la stessa Beatrice Lorenzin ha consigliato di non creare allarmismi a tal riguardo e chiede agli italiani di affidarsi sempre di più alla dieta Mediterranea.
Infatti, non ci resta che stare tranquilli in quanto è stata effettuata solo un ricerca, con allarmi relativamente importanti, di cui bisogna sii tener conto ma moderatamente, in quanto i risultati veri e propri saranno disponibili verso la metà dell’anno 2016 e in esso saranno presenti le conclusioni che ci attesteranno o meno se questa tipologia di carne è cancerogena o meno. A questo punto non ci resta che attendere!

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salute

Altro in Salute