Economia

Istat denuncia tasso disoccupazione record

Istat denuncia tasso disoccupazione record
Redazione

Mai, dal 1977 ad oggi, ci sono stati così tanti disoccupati in Italia. A rivelarlo è l’Istat, che ogni tre mesi monitora la situazione lavorativa nel Bel Paese. I dati relativi all’ultima ricerca sono veramente drammatici, visto che il tasso di disoccupazione ha ormai raggiunto il 13,6%. Quasi un punto percentuale in più, addirittura, rispetto ai dati forniti nel 2013, in questo stesso trimestre, dall’Istituto di statistica italiano.

C’è però un numero ancor più inquietante, ed è quello relativo ai giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni: il 46% di loro, infatti, non ha ancora trovato un posto di lavoro. Particolarmente disastrose sono, poi, le condizioni in cui versa il Sud: lì il tasso di disoccupazione è alle stelle, si parla addirittura del 60,9% di giovani che ancora non lavorano. Il che, tradotto in soldoni, significa che solo 4 su 10 hanno un regolare impiego che consente loro di guadagnarsi da vivere. Più in generale, invece, il numero dei disoccupati in Italia è salito a quota 3 milioni e mezzo, 212mila in più rispetto allo scorso anno.

Molti di loro sono alla ricerca di un impiego, ma non tutti. Già, perché secondo i dati Istat sta pian piano lievitando anche il numero dei cosiddetti scoraggiati. Quelli, per intenderci, che dopo affannose e infruttuose ricerche hanno deciso di gettare la spugna e di interrompere la “caccia”. Ebbene, in Italia ci sono quasi due milioni di persone – 1 milione e 948mila, per la precisione – che neanche più vanno in cerca di un posto di lavoro poiché convinte di non trovarlo. Il picco, in questo caso, era stato toccato dieci anni fa, nel 2004: in quell’anno l’Istat stimò che gli scoraggiati fossero orientativamente 1 milione e 600mila, ragion per cui è chiaro che si tratta di un altro numero inevitabilmente destinato a salire di trimestre in trimestre.

disoccupazione

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Altro in Economia