Eventi

Il Carnevale di Viareggio, origini e programma del 2013

Il Carnevale di Viareggio, origini e programma del 2013
Cristina Garbero

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento con i carri allegorici del Carnevale di Viareggio. Per tutto il mese di febbraio la manifestazione giunta alla sua centoquarantesima edizione farà divertire tutti coloro che andranno a vedere gli spettacoli carnevaleschi e i maestosi carri allegorici.

Il programma è ricco di eventi, ogni domenica ci sarà un corso mascherato. La prima sfilata, quella d’apertura di domenica 3 febbraio, inizierà alle ore 15 e sarà dedicata al celebre cantautore Giorgio Gaber, perché proprio quest’anno ricorre il decimo anniversario dalla sua morte. La colonna sonora della giornata sarà “Barbera e champagne” dello stesso Gaber. Il secondo corso mascherato è quello delle”Serate di gala”, che si terrà domenica 10 febbraio a partire dalla 16. Martedì 12 si terrà il terzo corso con la diretta nazionale della Rai. Domenica 17 ci sarà la quarta sfilata, il corso della “Tabernella” mentre la parata finale sarà posticipata di una settimana a causa delle elezioni politiche. L’ultimo corso si terrà, infatti domenica 3 marzo, dopo la sfilata di chiusura saranno annunciati i vincitori tra le categorie in gara e verrà offerto al pubblico uno spettacolo pirotecnico.

ORIGINI. Secondo la tradizione la prima sfilata risale al 1873 e fu opera di alcuni ricchi nobili della città che decorarono le loro carrozze e le fecero sfilare lungo la via Regia. Il gesto era un segno di protesta contro le tasse e da allora prese piede l’idea di sfilare per le strade per manifestare il proprio malcontento sociale. Con il passare degli anni la manifestazione è diventata sempre più importante, gli artisti del luogo hanno iniziato a creare i carri allegorici con la carta pesta.
Ogni anno viene trasmessa anche la diretta Rai. A oggi il Carnevale di Viareggio è la festa folcloristica più costosa d’Italia, tra organizzazione e realizzazione dei carri occorrono svariati milioni di euro. Nel 2001 è stata inaugurata anche la Cittadella del carnevale, a nord della città di Viareggio, dove volontari e artisti realizzano gli imponenti carri.  La tradizionale maschera simbolo di questo carnevale è Burlamacco, creata nel 1930 dal pittore Umberto Bonetti.
Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Eventi