Web

Google spia Safari? Pronta multa da 22,5 milioni di dollari

Google spia Safari? Pronta multa da 22,5 milioni di dollari
Gianluca Simeone

Ventidue milioni e mezzo di dollari è la cifra che Google rischia di dover sborsare per aver “spiato” gli utenti che utilizzano il browser Safari di Apple, uno dei competitor più forti del settore web.

A diffondere la notizia è il Wall Street Journal che ha sottolineato come Google avrebbe violato le disposizioni in materia di privacy per studiare comportamenti e flusso dei clienti di Safari.

Come riportato dall’organo di informazione, la società di Mountain View, per spiare il comportamento del competitor, avrebbe utilizzato dei cookies ad hoc; da parte sua l’azienda si difende sostenendo che il monitoraggio sia stato totalmente inavvertito e soprattutto come tale azione non abbia provocato alcun danno ai consumatori.

Stretto nella morsa di altri paesi extra americani e soprattutto dalle commissioni di vigilanza dell’Unione Europea che da tempo contestano al motore di ricerca una serie di violazioni sulla privacy, la multa della Federal Trade Commission statunitense (che sarebbe la più pesante mai comminata a una singola società) andrebbe a sommarsi con altre sanzioni più che probabili.

In ogni caso viene da sorridere perchè, secondo i calcoli del all Street Journal, ventiduemilioni di dollari sono, per Google, il frutto del lavoro di sole 5 ore. Siamo certi che Mountain View non cadrebbe in rovina.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Web

Altro in Web