GdF in Regione Lombardia: nel mirino le spese dell’opposizione

GdF in Regione Lombardia: nel mirino le spese dell’opposizione
Fulvio Guerci

Dopo i numerosi scandali, legati a fondi di partito non rintracciabili, che nell’intero anno scorso hanno caratterizzato il mondo della politica, in particolare gli uomini del centro e della destra, le ultime indagini stanno interessando anche i componenti della sinistra di quello che di fatto è l’ex consiglio regionale della Lombardia; alcuni giorni fa infatti, gli uomini della Guardia di Finanza di Milano, su disposizione della procura, si sono recati negli uffici del Pirellone per acquisire tutta la documentazione amministrativa-contabile relativa alle spese sostenute dai gruppi di opposizione, in modo particolare di Sel, Idv,Pensionati e Gruppo misto.

In attesa di avere un riscontro definitivo, possibile solo dopo un lungo iter di accertamenti incrociati, i militari delle Fiamme Gialle, stanno già analizzando le acquisizioni effettuate lo scorso venti dicembre, relative alla gestione dei fondi pubblici destinati ai gruppi consiliari nel periodo che va dall’anno 2008 all’anno 2012; soltanto alcuni giorni fa i gruppi hanno messo il materialmente a disposizione degli inquirenti, vale a dire i fascicoli di documentazione richiesti dalla procura.
L’intera operazione, che fa seguito alla vicenda che ha coinvolto i gruppi consiliari del Pdl e della Lega, quando furono sequestrate le ricevute dei rimborsi per i membri di questi gruppi, getta ulteriore ombre sull’operato del massimo consiglio lombardo. Nell’intera vicenda risultavano già coinvolti il consigliere della Lega Angelo Ciocca, Lorenzo Demartini,i consiglieri Pdl Vittorio Pesato, Francesco Fiori , Antonella Lottini.
Il capogruppo di Idv, Stefano Zamponi,della regione Lombardia , ribadisce oggi che la magistratura deve fare il suo dovere e se arriveranno gli avvisi di garanzia saranno lieti di spiegare tutto ciò che gli verrà chiesto, mentre Chiara Cremonesi , esponente regionale di Sel, sostiene che il principio della trasparenza è molto importante per i membri del gruppo e ribadisce che la politica non è tutta uguale.
Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in