Dal Mondo

Follie di Abercrombie: fuori le persone grasse dai negozi

Follie di Abercrombie: fuori le persone grasse dai negozi
Redazione

Abercrombie & Fitch, celebre azienda statunitense d’abbigliamento, da alcuni mesi sta mettendo in atto una strategia aziendale che molti hanno definito ‘folle’ e che sta suscitando intorno alla marca aspre polemiche.

L’azienda già da diversi anni si è resa nota per le sue decisioni discriminatorie nei confronti di tutte quelle persone che Abercrombie non ritenesse in linea con gli standard del brand.
Nel passato mese di maggio, il numero uno del gruppo, Mike Jeffries, ha dichiarato pubblicamente di non gradire che le ‘persone grasse’ entrino nelle boutique del brand.

Le dichiarazioni avevano reso manifesto, con una certa dose di crudeltà gratuita e probabilmente inutile, quello che tutti ormai sapevano da anni: le persone grasse all’interno degli store di Abercrombie non sono gradite semplicemente per il fatto che il brand nordamericano non produce abbigliamento per donne con taglia superiore alla 44. Per quel che riguarda gli uomini invece, pur essendoci taglie fino alla XXL, i modelli sono decisamente attillati su pancia e spalle: di conseguenza, sono pensati per uomini grossi e muscolosi, non per persone in sovrappeso.

Nel 2004, Abercrombie perse una causa intentata dai suoi ex dipendenti, licenziati per essere di origine latina, asiatica, afro-americana, venendo condannata a pagare quaranta milioni di dollari di risarcimenti ma non modificando la sua condotta.
Nel 2009, l’inglese Riam Dean venne trasferita in magazzino in quanto la mancanza dell’avambraccio non la rendeva adatta al posto di commessa: vinse una causa e ottenne 9 mila dollari.

L’azienda nel corso degli anni ha sempre dimostrato di scegliere dipendenti con un fisico perfetto, per affermare la sua immagine di marca esclusiva.
Nonostante le critiche, Abercrombie ha scelto di continuare con la sua filosofia aziendale discriminatoria: in questo modo rafforzerebbe la sua immagine di brand per ‘persone cool’, acquisendo clienti che comprano i suoi capi con la consapevolezza di essere considerati tali solo per il fatto di indossare abbigliamento della marca.

abercrombie

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal Mondo

Altro in Dal Mondo