Dal Mondo

Follia USA: uomo uccide giornalista e cameraman in diretta

Follia USA: uomo uccide giornalista e cameraman in diretta
Redazione

Moneta in Virginia è stata teatro di una tragedia in diretta televisiva, la reporter Alison Parker e il cameraman Adam Ward dell’emittente WDBJ7, una rete a livello locale della CBS, sono stati assassinati mentre stavano procedendo con un’intervista. Nella sparatoria è rimasta ferita anche l’intervistata, la direttrice della camera di commercio locale, Vicki Gardner.

Vicki Gardner, colpita alla schiena è stata immediatamente operata e attualmente è in condizioni stabili. Il killer inizialmente era sconosciuto, infatti è iniziata una caccia all’uomo in tutta la zona alla quale hanno partecipato la polizia, l’FBI e l’ATF, l’agenzia che si occupa di crimini commessi con armi da fuoco. L’identificazione è avvenuta dopo che l’uomo ha postato sui social network il video del delitto, spiegando il motivo del gesto per motivi razziali.

L’omicida è Vester Lee Flanaghan, un afroamericano che ha lavorato per un anno nella stessa emittente televisiva. Flanaghan accusa Alison Parker di aver fatto commenti razzisti, mentre l’odio verso Adam Ward sarebbe dovuto a delle lamentele che quest’ultimo aveva fatto alla direzione del personale.

La polizia ha completamente isolato l’area di Moneta e chiuso le scuole in tutta la contea di Bedford e in quella di Franklin. L’omicida, raggiunto sull’Interstate 66 dalla polizia, si è sparato alla testa morendo in serata. In una lettera recapitata all’Abc, l’omicida spiega il suo gesto per vendicare la strage di Charleston, nella quale vennero uccisi 9 afroamericani, ha dichiarato anche di aver subito discriminazione razziale, molestie sessuali e atti di bullismo sul posto di lavoro.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal Mondo

Altro in Dal Mondo