Attualità

Festa di Halloween, origini e tradizioni

Festa di Halloween, origini e tradizioni
Redazione

Halloween è ormai alle porte. La sera del 31 Ottobre, infatti, è il momento per la festa, per i travestimenti, per i dolcetti e per gli scherzetti.
Lontane nel tempo si perdono le origini di questa particolare festa. Sebbene possa sembrare di origini americane, non è così! Halloween, infatti, ha origini interamente europee, e precisamente britanniche. Il 31 Ottobre, i Celti festeggiavano la fine dell’estate. In questo giorno era compito di tutti i vivi rendere omaggio e ringraziare gli spiriti che avevano consentito, per quell’anno, ottimi raccolti estivi.

In Irlanda, specialmente, in questo giorno, si credeva che il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti fosse così labile da consentire a questi ultimi di fare ritorno sulla terra alla ricerca di nuovi corpi da possedere per l’anno venturo. Nessuno, ovviamente, era felice di cedere il proprio corpo. Per questo motivo, la leggenda narra che i contadini rendessero completamente inospitali le proprie case e che si travestissero in maniera orribile al fine di far scappare gli spiriti che sarebbero venuti a trovarli.

Ecco da dove nasce la principale tradizione di Halloween, ovvero quella del “Dolcetto o Scherzetto”. I bambini travestiti bussano casa per casa e si aspettano di ricevere dolcetti al fine di concedere la propria “benevolenze” ai padroni di casa.
La tradizione vuole anche che, per Halloween, si svuotino le zucche. Tale usanza trae origine da una leggenda secondo cui un uomo, Jack, dopo aver sfidato Satana, lo improgionò nella corteccia di un albero attraverso una croce. Cacciato dal paradiso e dall’inferno, Jack, alla sua morte, illuminava la sua strada con un tizzone d’inferno nascosto all’interno di una zucca scavata per mantenerne il fuoco.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità