Attualità

Facebook compra Whatsapp per 19 miliardi

Facebook compra Whatsapp per 19 miliardi
Redazione
19 miliardi di dollari. E’ questa la cifra record pagata da Facebook per acquisire Whatsapp, l’applicazione dedicata all’instant messaging che conta oltre 450 milioni di utenti attivi ogni mese. Dopo aver strappato alla concorrenza Instagram, l’app leader dell’elaborazione digitale delle immagini, il colosso di Menlo Park prosegue dunque con la strategia basata sulle acquisizioni dei software principali nel mondo dei device.
L’azienda fondata da Mark Zuckerberg si è dunque presa una rivincita sostanziosa dopo aver fatto un buco nell’acqua con il mancato ottenimento di Snapchat, servizio di messaggistica istantanea basato sulla condivisione di foto, riuscendo a portare a casa la app per smartphone più diffusa al mondo.

L’operazione prevede una quota di 4 miliardi di dollari pagata in contanti, 12 miliardi in azioni e i restanti 3 destinati agli impiegati della società e al CEO Jan Koum, ex di Yahoo, il quale farà il suo ingresso nel consiglio di amministrazione del social network.

Un prezzo molto più alto di quello che Facebook ha sborsato per l’ottenimento di Instagram – la cui acquisizione è costata “solo” 715 milioni di dollari – che risulta correlato alle enormi potenzialità di Whatsapp: si consideri che lo scorso anno la app ha toccato la vertiginosa quota di 27 miliardi di messaggi giornalieri scambiati.

Intanto, per bocca dei suoi fondatori, Whatsapp tranquillizza gli utenti: fanno infatti sapere dal quartier generale del software che nulla cambierà per chi usa l’applicazione, né da un punto di vista tecnico, né per ciò che concerne la politica dei costi che prevede un periodo di 12 mesi di utilizzo gratuito e poi un abbonamento di 0,89 euro l’anno.

facebook-whatsapp

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Attualità