Attualità

Fabio e Mingo sospesi da Striscia la Notizia, bufale e verità

Fabio e Mingo sospesi da Striscia la Notizia, bufale e verità
Redazione

La notizia della sospensione di due degli inviati storici del programma satirico Striscia la Notizia, Fabio e Mingo, ha scatenato immediatamente le reazioni della “rete” su cui si sono diffuse molte ipotesi, ma anche molte battute.

Ad oggi le cause ufficiali rimangono ancora sconosciute e i due si dichiarano “ignari di tutto”, mentre era stato il “Gabibbo”, a dare in diretta durante una puntata del programma, la notizia. Il Gabibbo aveva parlato di alcune segnalazioni relative all’operato dei due inviati, che erano giunte alla redazione pugliese del programma e che dovevano essere ancora verificate. Pertanto, ha aggiunto il personaggio, c’era la sospensione. Una prima voce che è rimbalzata riguardava un servizio che Fabio e Mingo avevano presentato e che riguardava la Asl di Pescara, servizio che, secondo una “presunta” denuncia del direttore della stessa Asl, i due inviati avevano mandato in onda in modo scorretto.

Dopo questa ipotesi ne è arrivata un’altra che si riferiva invece ad una attività di Fabio e Mingo, svolta però al di fuori della loro collaborazione con il programma satirico di Canale 5. Ultima ipotesi presa in considerazione è realtiva alle firme sui servizi di Striscia la Notizia, che sarebbe stata quella della moglie di Mingo, invece che di Fabio. Oltre alle ipotesi per così dire “realistiche”, ne sono arrivate anche altre abbastanza fantasiose, come la “bufala” che in un primo momento era stata attribuita addirittura al TGcom, e subito dopo smentita, nella quale si parlava della sospensione come causata dal possesso di 18 chili di droga.

Ma anche su Facebook, Twitter ed altri social network, si è scatenata l’ironia dei fans e di quelli che si occupano di gossip, e pertanto i due inviati sono diventati in pochi giorni, contrabbandieri, piuttosto che militanti dell’Isis, Magnacci, piuttosto che Kamikaze o trafficanti d’organi. Qualcuno è arrivato anche ad ipotizzare una “trovata” di quel grande affabulatore che è Antonio Ricci, ideatore del programma. Tutti comunque restano in attesa di qualche dichiarazione ufficiale che sciolga i dubbi e chiarisca la vicenda. Nel frattempo c’è molto riserbo anche da parte dei due inviati, che stanno mantenendo un profilo basso e soprattutto non rilasciano dichiarazioni in merito, anche se alcuni conoscenti assicurano che sono molto tranquilli.

fabio-mingo

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità