Calcio

Euro 2012: Spagna batte Italia 4 a 0. E’ “triplete”

Euro 2012: Spagna batte Italia 4 a 0. E’ “triplete”
Pietro Gagliardi

Semplicemente troppo superiori. Non occorrono tanti giri di parole per descrivere quanto accaduto ieri sere durante la finalissima dell’Europeo di Ucraina e Polonia 2012. La Spagna campione d’Europa e del Mondo in carica ha schiacciato l’Italia con un pesantissimo 4 a 0 (gol di David Silva, Jordi Alva, Torres e Mata).

Stanchi, infortunati e qualitativamente inferiori, gli azzurri non hanno saputo compiere l’ultimo passo verso la realizzazione di un sogno che, alla vigilia, sembrava impossibile da raggiungere. Il cammino degli azzurri è stato per questo straordinario e la lezione subita in finale non cancella un torneo giocato sempre a viso aperto ed esprimendo un gioco gradevole unito ad una grinta che non si vedeva da tempo.

Nonostante il passivo, su cui hanno pesantemente inciso gli infortuni di Chiellini, uscito a inizio gara, le condizioni precarie di Abate, Balzaretti e De Rossi e soprattutto lo stiramento di Thiaggo Motta a metà secondo tempo e con i cambi esauriti.
“Grazie lo stesso”, il titolo più gettonato dell’indomani, sta a dimostrare come non ci sia rammarico per una sconfitta giunta solo all’atto conclusivo.

Adesso l’Italia pensa già al futuro ed alle qualificazioni per i prossimi mondiali brasiliani dove, in panchina, siederà ancora Cesare Prandelli, la cui posizione è uscita rinforzata dai risultati ottenuti nel torneo continentale.
Il pianto di Balotelli, Pirlo, Bonucci e gli abbracci consolatori tra giocatori, staff ed allenatore non possono che far ben sperare in vista degli impegni futuri dei ragazzi della nazionale.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Altro in Calcio