Attualità

Esami di Stato 2015: le prove che attendono i maturandi

Esami di Stato 2015: le prove che attendono i maturandi
Redazione

Tra pochi giorni inizierà l’esame di maturità 2015: le date e le novità per i prossimi diplomati. La prima data è quella del 17 Giugno, dove si terrà la prima prova, quella di italiano. In questa prova gli studenti potranno scegliere tra il saggio breve, un’analisi del testo (che può riguardare una poesia), un tema che riguarda un argomento storico, oppure un tema che riguarda un argomento legato all’attualità.

La seconda prova invece si svolgerà il giorno dopo (Giovedì 18) e l’argomento si differenzia a seconda del tipo di istituto scolastico. Nel liceo classico la seconda prova riguarderà il latino, nel liceo scientifico la matematica, mentre negli istituti tecnici, che riguardano temi come amministrazione e finanza, si terrà la prova di Economia Aziendale. La terza prova invece si terrà il 22 Giugno. Per quando riguarda la data degli esami orali ancora non è definita, visto che ogni istituto può variare il calendario degli orali, in particolare si può decidere di iniziare l’esame orale il giorno dopo a quello in cui si svolge la terza prova, oppure si può decidere di far passare alcuni giorni per dare più tempo agli studenti di prepararsi.

Per gli orali uno strumento che può aiutare gli studenti nell’esposizione è di sicuro la tesina. Questo è il primo esame di stato nel quale entrerà in vigore la riforma Gelmini, e ci saranno delle novità per i nuovi diplomati. In particolare chi frequenta il liceo musicale e coreutico sarà per la prima volta diplomato come gli studenti che frequentano qualsiasi altri istituto, inoltre anche chi frequenta il liceo artistico potrà diplomarsi in sei nuovi indirizzi che prima non erano compresi, inoltre anche le funzioni dei diplomi che saranno conseguiti da coloro che frequentano istituti tecnici e professionali avranno delle significative novità rispetto al passato. In particolare per questo titolo di studio si vuole fare in modo che sia più vicino al mondo del lavoro, e quindi renda più semplice l’assunzione di uno studente che si diploma in questi istituti.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità