Cronaca

Emergenza furti a Bari: ogni giorno se ne verificano tre

Emergenza furti a Bari: ogni giorno se ne verificano tre
Fulvio Guerci

Pinze, piedi di porco, chiavi inglesi: non mancava davvero nulla alla strumentazione usata da tre georgiani per compiere i propri furti all’interno delle abitazioni baresi.

Si preoccupavano addirittura di coprire lo spioncino dei vicini con il nastro adesivo. Tuttavia, all’interno del palazzo in cui stavano provando il nuovo colpo nella giornata di ieri, qualcuno si è insospettito e circa all’una di notte ha chiamato le forze dell’ordine. Rendendosi conto dell’arrivo della Polizia, i tre sono fuggiti ed hanno dato inizio ad un vero e proprio inseguimento per le strade baresi, nel quartiere San Pasquale.

A via Capruzzi gli agenti hanno fermato la corsa dei tre malviventi, che sono stati immediatamente arrestati per possesso di attrezzi atti allo scasso e tentato furto. Si tratta di due georgiani, di ventisette e trentasette anni, ed un russo di quarantadue anni. La loro udienza è stata rinviata poiché in aula non era presente un interprete. L’arresto sarà convalidato entro le prossime quarantotto ore. Secondo indiscrezioni i tre malviventi potrebbero tornare in libertà, sfruttando la sospensione condizionale della pena, essendo ancora incensurati.

Oltre a ciò, un albanese di trentasei anni è stato invece sorpreso in flagranza di reato mentre stava derubando una villa in via Verdi. Immediatamente arrestato è stato tradotto presso un istituto di detenzione, in attesa di avere un’udienza. Maurizio Galeazzi, vicequestore aggiunto, ha sottolineato alla stampa l’importanza delle segnalazioni al 113, anche anonime. Bari sta attraversando certamente un momento difficile, visto che negli ultimi cento giorni sono stati denunciati quasi trecento furti in abitazioni. Si tratta di circa tre furti al giorno, senza contare quelli denunciati ai Carabinieri e a questi vanno aggiunte le effrazioni, non quantificabili, che non vengono neanche denunciate.

 

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca