Politica

Elezioni regionali: il Pd si prende Piemonte e Abruzzo

Elezioni regionali: il Pd si prende Piemonte e Abruzzo
Redazione

Sull’onda lunga del risultato eccezionale conseguito alle elezioni europee, dove il partito guidato da Matteo Renzi ha sbaragliato la concorrenza arrivando quasi a doppiare nelle preferenze i più diretti concorrenti (il Movimento 5 Stelle), anche nella tornata elettorale per le regionali e le amministrative, i risultati per il Partito Democratico sono stati molto soddisfacenti.

Le due Regioni per cui si votava, Piemonte ed Abruzzo, hanno consegnato la vittoria a Sergio Chiamparino, ex sindaco di Torino, ex presidente dell’Anci e candidato per il centrosinistra alla guida del Piemonte, e Luciano d’Alfonso. Rispettivamente i due strappano la Regione alla giunta Cota (Lega Nord) e alla giunta (Chiodi, Forza Italia).

Per quanto riguarda i comuni in 8 i sono confermati a guida centrosinistra (su tutti Firenze, Ferrara, Forlì, Modena, Reggio Emilia, Pesaro, Campobasso, Sassari), Prato passa al csx, mentre altri 15 comuni con ogni probabilità dovranno affrontare il ballottaggio. Sono: Padova, Vercelli, Potenza, Pavia, Cremona, Livorno, Foggia, Bari, Terni, Verbania, Pescara, Bergamo, Perugia, Caltanissetta, Biella (spiccano quello di Padova con lo scontro Pd – Lega e quello di Livorno, per la prima assoluta al ballottaggio). Confermati al centrodestra Ascoli Piceno, Tortolì e Teramo.

Una curiosità da segnalare è l’elezione a sindaco di Nusco in provincia di Avellino di Ciriaco de Mita, 86enne ex presidente del Consiglio ai tempi della storica Democrazia Cristiana, ma anche europarlamentare Dc.

partito-democratico

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Politica