Politica

Elezioni Europe 2014: trionfo Pd, delusione M5s, male FI

Elezioni Europe 2014: trionfo Pd, delusione M5s, male FI
Redazione

Il premier Matteo Renzi e il Partito Democratico stravinco le elezioni europee 2014, il Movimento 5 Stelle esce sconfitto così come Forza Italia di Silvio Berlusconi.
E’ questo, in estrema sintesi, il resoconto della tornata elettorale valida per assegnare poltrone per il Parlamento Europeo di Bruxelles. Ma vediamo la lista di partiti e le percentuali raccolte (dati quasi definitivi), considerando ancora una volta l’alta percentuale di astenuti, che hanno raggiunto l’importante percentuale del 41.0%.

Partito Democratico: 40.8%
Movimento 5 Stelle: 21.2
Forza Italia: 16.8%
Lega Nord: 6.2%
Nuovo Centro Destra: 4.38%
Lista Tsipras: 4.0%
Fratelli d’Italia: 3.6%

Il Pd, in questo modo, ha sbaragliato la concorrenza, riuscendo quasi a doppiare il tanto temuto M5S, alla vigilia dato potenzialmente molto vicino proprio ai democratici oggi al governo.
Sconfitta pesante quindi per Beppe Grillo, Casaleggio e soci che, guardando il bicchiere mezzo vuoto hanno perso molti consensi rimanendo quasi doppiati dal rivali del Pd, ma guardando il bicchiere mezzo pieno si confermano secondo partito italiano con milioni di voti.

Altro sconfitto di lusso è Silvio Berlusconi.
La sua Forza Italia ha toccato il minimo storico di preferenze con un misero 16.8%, sancendo la fine dell’era del suo leader e un necessario ricambio generazionale.
Esulta invece la Lega Nord di Matteo Salvini le cui battaglie serrate contro la moneta unica e l’immigrazione clandestina hanno ridato linfa alle proprie percentuali.

Stessa soddisfazione per i rappresentanti della lista guidata dal greco Alexis Tsipras che, per nulla sotto la luce dei riflettori, sono riusciti a raggiungere la soglia del 4% e porteranno almeno un rappresentante per l’Italia per l’unica lista di sinistra.
Rimangono esclusi Fratelli e i Verdi.

Elezioni-europee

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Altro in Politica