Attualità

Divieto di fumo in auto, c’è la proposta di legge

Divieto di fumo in auto, c’è la proposta di legge
Redazione

I danni apportati dalle sigarette sono ormai noti a chiunque ma, secondo alcuni senatori italiani, fumare in auto non solo danneggia passivamente i passeggeri, ma aumenta vertiginosamente anche il rischio di incidenti, che possono essere causati dalla distrazione apportata dalle sigarette. Come è già avvenuto in Inghilterra e in altri paesi, quindi, anche in Italia, grazie ad un gruppo di 17 Senatori di ‘Forza Italia’, è stato presentato un disegno di legge che integra nel Codice stradale il ‘divieto di fumo in auto’.

Secondo gli ideatori di questo disegno di legge, la sigaretta in auto va paragonata all’utilizzo di apparecchi radiotelefonici (cellulari e smartphone) e per questo motivo va punita per legge allo stesso modo. Fumare in auto può distrarre notevolmente il guidatore a causa dei fumi tossici che invadono l’abitacolo e che a poco a poco incidono sulla reattività del guidatore, aumentando fra le altre cose il pericolo di incendio. Va considerato, tra le altre cose, anche l’inquinamento ambientale che provocato dalle cicche di sigarette lanciate dai finestrini, abitudine che accompagna gran parte dei fumatori.

Secondo il disegno di legge n.1902, l’articolo 173 bis integrato nel codice stradale e intitolato “È vietato al conducente fumare durante la marcia”, applica ai fumatori in auto le stesse sanzioni a chi utilizza un cellulare durante la guida, ovvero multe che partono da 161 euro fino a 646 euro.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità