Dichiara un euro, ma ha un ristorante e una Porsche Cayenne: denunciato ristoratore a Ferracavallo.

Dichiara un euro, ma ha un ristorante e una Porsche Cayenne: denunciato ristoratore a Ferracavallo.
Fulvio Guerci

Per il fisco, praticamente, era un povero. Eppure aveva una Porsche Cayenne, intestata a lui, Vincenzo Favaloro, titolare di un noto ristorante a Ferracavallo, una borgata di Palermo. Con il suo ristorante, “Corte dei Normanni”, dichiarava un euro. Si, proprio così, incredibilmente un euro, dichiarazioni fiscali pari praticamente a zero. La scoperta è stata fatta oggi dalla Guardia di Finanza, che, giunta al ristorante di Favaloro, ha chiesto tutti i documenti, ricevute e altri documenti contabili.

La “visita” al locale di Ferracavallo è giunta dopo alcuni sospetti giunti sotto gli occhi delle Fiamme Gialle, molto insospettite per la dichiarazione alquanto particolare. Gli agenti delle Fiamme Gialle hanno scoperto che ai clienti venivano rilasciate sia le ricevute, che gli scontrini fiscali. Che, però, non venivano assolutamente trascritti nella contabilità. Inesistenti. Così come non risultavano nella dichiarazione dei redditi. Tutto ciò, tra il 2009 e il 2011, ha portato un danno di oltre un milione di euro non versati, oltre a circa duecentomila euro di imposte non versate, come Irpef, Iva ed Irap.

Dopo aver accertato le infrazioni, gli agenti della Guardia di Finanza hanno provveduto prima a denunciare il ristoratore, e poi al sequestro, preventivo e per equivalente, della struttura denominata “Corte dei Normanni” e di altri beni che sono intestati a Favaloro, in modo da garantire il credito avanzato dallo Stato. Oltre alle strutture, sequestrate anche tre autovetture di grossa cilindrata. Ma l’avvocato del ristoratore, Fabrizio Biondo, lo difende, e dichiara: “In tribunale faremo valere, senza dubbio, le nostre ragioni, anche se durante la visita della Finanza abbiamo già fatto notare che non c’è alcun reato”.

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in