Delitti di Manfredonia, confessano tutti tranne il capo

Delitti di Manfredonia, confessano tutti tranne il capo
Fulvio Guerci

La Questura di Foggia ha diffuso rivelazioni fondamentali in merito all’operazione di polizia chiamata Romanzo Criminale. Tutto cominciò quando il trentenne Francesco Giannella e i due ventenni Ilario Conoscitore e Leonardo Salvemini hanno compiuto una rapina in un piccolo distributore di benzina, riuscendo ad intascare circa settecentocinquanta euro. Per intimorire i gestori del distributore, spararono anche un colpo di pistola. I tre vennero bloccati ed arrestati.

Ed è proprio durante l’interrogatorio successivo al fermo in caserma che sono venute alla luce verità sconvolgenti riguardanti gli omicidi, avvenuti durante lo scorso anno di Matteo di Bari, Antonio Balsamo, Francesco Castriotta e Cosimo Salvemini, quest’ultimo misteriosamente scomparso durante il luglio scorso (i suoi resti furono ritrovati il 10 dicembre 2012 in un terreno vicino all’aeroporto militare di Amendola). Secondo le ricostruzioni degli inquirenti i tre giovani, la sera dello scorso cinque novembre, hanno imbavagliato ed immobilizzato Matteo di Bari, chiudendolo nel portabagagli della propria vettura, trasportandolo nel garage di sua proprietà e accedendo nell’abitazione da cui gli sottrassero circa settecento euro, una tanica di gasolio e una catenina d’oro.

Non contenti, provvedettero a svaligiare anche la sua casa, rubando due cellulari ed una cassetta di sicurezza. Tornati nel box auto, uccisero il malcapitato con un colpo alla testa. Risolto questo caso, le forze dell’ordine hanno fatto venire alla luce tutti gli altri delitti, tanto da indurre le forze dell’ordine, anche grazie all’ascolto di intercettazioni telefoniche scioccanti per la crudezza e indifferenza totale nei confronti della sofferenza umana, ad accusare Giannella di tutti gli omicidi.

Tra le sette persone arrestate risultano anche due minorenni, che avrebbero partecipato all’ondata di assassini che si sono susseguiti dalla scorsa estate. I moventi sono droga, gelosia, guadagni facili e potere.

omicidi-manfredonia

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in