Calcio

Convocazioni nazionale per i Mondiali. Chi rischia il posto

Convocazioni nazionale per i Mondiali. Chi rischia il posto
Pietro Gagliardi

Il 19 maggio è iniziato a Coverciano il raduno a cui hanno preso parte i 30 giocatori convocati dal ct Cesare Prandelli.
Da questi 30, il ct sceglierà i 23 che rappresenteranno l’Italia ai mondiali brasiliani.
Nonostante la lista ufficiale verrà diramata il 2 giugno, è già possibile fare un primo bilancio con le prime valutazioni.

PORTIERI
Nessun dubbio in porta. Insieme a Buffon partiranno Sirigu e Perin, con Mirante che sarà convocato solo in caso di forfait da parte di uno dei tre.

DIFENSORI
Per quanto riguarda la difesa, i giocatori certi della convocazione sono Barzagli, Chiellini, Bonucci, De Sciglio e Paletta. I favoriti ad aggregarsi a questo gruppetto sono il milanista Abate e il napoletano Maggio che vantano maggiore considerazione da parte del ct Prandelli, nonostante la condizione fisica non ottimale. In questo caso torneranno a casa Pasqual, Ranocchia e la sorpresa Darmian.

CENTROCAMPISTI
Complessa anche la situazione a centrocampo. In Brasile ci saranno sicuramente i soliti Pirlo, De Rossi, Marchisio, Montolivo e Thiago Motta insieme a Candreva. A contendersi gli ultimi due posti ci sono Romulo e Parolo, centrocampisti che possono adattarsi a più moduli e le cui quotazioni sono quindi in rialzo rispetto a quelle di Verratti e Aquiliani.

ATTACCANTI
Maggiori dubbi per quanto riguarda l’attacco. Il dubbio maggiore è quello che riguarda il ballottaggio Rossi-Cassano. Prandelli non vorrebbe rinunciare a Pepito che però dovrà dimostrare di aver recuperato dall’infortunio. Al momento, quindi, è più probabile che sarà Cassano ad aggregarsi ai sicuri Balotelli, Cerci e Immobile. L’altro ballottaggio riguarda Destro-Insigne, con il romanista in vantaggio sul fantasista del Napoli.

nazionale-mondiali

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Altro in Calcio