Attualità

“Chi mangi oggi?”. La pubblicità vegan scatena le polemiche

“Chi mangi oggi?”. La pubblicità vegan scatena le polemiche
Fulvio Guerci

Sta creando non poche polemiche la nuova campagna pubblicitaria “Chi mangi oggi?” proposta da “Campagne per animali”, associazione che si batte a favore del veganismo.

Il veganismo, per chi non lo sapesse, oltre che una dieta è anche un vero e proprio stile di vita. I vegani, vale a dire le persone che aderiscono a questa filosofia esistenziale, hanno alcune regole precise che si traduco nel divieto assoluto di consumare carne e pesce, ma anche i derivati animali come uova e latte. Le motivazioni che spingono i vegani a intraprendere questa particolare dieta sono principalmente di carattere etico e sociale correlate all’antispecismo, ai diritti di quegli animali sfruttati negli allevamenti intensivi e all’ambientalismo (è noto che molte specie di animali creino inquinamento con le esalazioni gassose).

Tornando al tema centrale, la pubblicità, affissa sui muri delle strade di alcune città italiane come Torino, Pordenone, Grosseto ha creato non poche reazioni per la crudezza dell’immagine proposta. I cartelloni esposti raffigurano infatti un neonato infilato in una confezione ed avvolto nel cellofan.

Duro attacco è giunto dalla Confederazione Italiana Agricoltori di Cuneo che ha commentato la campagna pubblicitaria “Chi mangi oggi?” con un secco: “ A giudicare da certe campagne pubblicitarie, la dieta vegana fa male anche al cervello” mentre da parte loro gli attivisti rilanciano “abbiamo colto nel segno”. Per i promotori dell’iniziativa il bambolotto raffigurato smembrato e impacchettato ha richiamato la sensibilità su un tema, quello dello sfruttamento animale per fini culinari, che solitamente non provoca disgusto.

vegan

Commenta la notizia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Altro in Attualità